Vai al contenuto

Lazio-Cagliari 1-0: Pedro regala tre punti a Sarri

Lazio-Cagliari 1-0: Pedro regala tre punti a Sarri

Dopo quattro giornate torna alla vittoria la Lazio di Maurizio Sarri in campionato: battuto 1-0 il Cagliari grazie a una rete a inizio primo tempo di Pedro. I biancocelesti seguono la scia positiva avviata dalla vittoria contro il Celtic. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Sorteggi Euro 24: Italia con Spagna, Croazia ed Albania

Leggi anche: Cancellieri replica a Malinovskyi: 1-1 tra Genoa ed Empoli

Sarri in panchina
Sarri in panchina durante la gara vinta dalla Lazio contro il Feyenoord all’Olimpico (Getty Images)

Dopo quattro giornate la Lazio è tornata alla vittoria in campionato: battuto 1-0 il Cagliari nel match valido per l’anticipo del quattordicesimo turno di Serie A. A decidere l’incontro è stata una rete di Pedro all’8′, che ha trasformato con un tap-in vincente l’ottimo assist di Lazzari. Decisiva per le sorti della partita anche l’espulsione rimediata da Makoumbou, colpevole di aver trattenuto l’ingresso verso l’area di rigore di Guendouzi.

Secondo successo consecutivo per gli uomini di Sarri dopo la vittoria in Champions League contro il Celtic (2-0). Sale a 20 punti in classifica la Lazio dunque e prova ad avvicinarsi alle zone d’Europa, anche se il quarto posto è distante almeno 4 punti.

Lazio-Cagliari, il tabellino

RETI: 8′ Pedro

AMMONITI: 12′ Hatzidiakos, 25′ Makoumbou, 83′ Nandez

ESPULSI: 26′ Makoumbou

LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari, Patric, Gila, Marusic; Guendouzi, Rovella (45′ Cataldi), Luis Alberto (57′ Kamada); Isaksen (82′ Vecino), Immobile (69′ Castellanos), Pedro (69′ Felipe Anderson). A disposizione: Mandas, Sepe; Hysaj, Pellegrini, Ruggeri; Basic, VecinoAllenatore: Sarri

CAGLIARI (3-4-1-2): Scuffet; Hatzidiakos (32′ Sulemana), Goldaniga (82′ Nandez), Dossena; Zappa, Makoumbou, Prati, Azzi; Viola (45′ Oristanio); Petagna, Lapadula (32′ Luvumbo). A disposizione: Radunovic, Aresti, Mancosu, Deiola, Pereiro, Jankto, Wieteska, Augello, Pavoletti, Obert, Shomurodov. Allenatore: Ranieri

Le parole di Sarri

Argomenti