Vai al contenuto

Inter, Marotta: “Finale di Champions o Scudetto? Tiriamo la monetina”

Inter, Marotta: “Finale di Champions o Scudetto? Tiriamo la monetina”

L’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta è intervenuto al convegno “Sport Industry Talk” alla vigilia del match di Champions League contro il Benfica. “Seconda stella o finale di Champions? Tiriamo la monetina e quello che viene viene“. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Milan, Furlani: “Contro il Borussia con un uomo in più: i nostri tifosi”

Leggi anche: Serie A: riforme, stadi e l’ipotesi riduzione squadre in campionato

Giuseppe Marotta
L’ad dell’Inter Giuseppe Marotta prima di Roma-Inter (Photo by Antonietta Baldassarre/Insidefoto/LightRocket via Getty Images)

Domani (mercoledì 29 novembre) l’Inter affronterà il Benfica nel match valido per il quinto turno del girone di Champions League. Una partita importante per la formazione allenata da Simone Inzaghi, che vuole blindare il primo posto in classifica nel raggruppamento.

Intervenuto al convegno “Sport Industry Talk”, l’amministratore delegato nerazzurro Beppe Marotta ha parlato degli obiettivi della squadra: “Seconda stella o finale di Champions? La seconda stella rappresenta un evento storico importante per il club, anche la Champions. Tiriamo la monetina e quello che viene viene, l’importante è che sia una delle due“.

Il pareggio contro la Juve

Marotta ha commentato anche il pareggio ottenuto in campionato contro la Juventus, elogiando la prestazione della squadra ed evidenziando la continuità rispetto al recente passato. Ha sottolineato che questo è un buon segno per la lotta verso un traguardo significativo.

Indipendentemente dal risultato, ha enfatizzato che la prestazione è confortante, notando che nonostante essere andati in svantaggio, la squadra si è compattata e ha recuperato il risultato. Marotta ha interpretato questo come una dimostrazione del continuo processo di crescita e consapevolezza della squadra sotto la guida di Inzaghi.

Questione rinnovo

Un breve commento anche sul rinnovo appena firmato con il club nerazzurro. Queste le parole dell’ad: “Sono contento, nel momento in cui la proprietà mi propone il prolungamento sono fiero e riconoscente. La risposta mia e dei miei colleghi Ausilio e Baccin è stata positiva, siamo contenti di poter lavorare ancora per questi colori e questa società“.

Argomenti