Vai al contenuto

Inter campione d’inverno: 2-1 al Verona dopo un finale al cardiopalma

Inter campione d’inverno: 2-1 al Verona dopo un finale al cardiopalma

Torna alla vittoria in campionato l’Inter dopo il pareggio rimediato contro il Genoa: a San Siro battuto 2-1 l’Hellas Verona nel match valido per la diciannovesima giornata di Serie A, ultima del girone d’andata. Apre una rete nel primo tempo di Lautaro Martinez. Nella ripresa pareggia Henry, ma nel recupero Frattesi regala i tre punti ai nerazzurri. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Mazzarri: “Nel 2024 voglio invertire la rotta. Mazzocchi eccezionale”

Leggi anche: Juventus, Allegri: “Cambiaso out per febbre. Ecco chi giocherà a centrocampo”

Lautaro Martinez
Lautaro Martinez di FC Internazionale viene contrastato da Michael Folorunsho di Hellas Verona FC durante la partita di Serie A TIM tra FC Internazionale e Hellas Verona FC allo Stadio Giuseppe Meazza il 06 gennaio 2024 a Milano, Italia. (Foto di Francesco Scaccianoce/Getty Images)

Tre punti pesantissimi quelli conquistati dall’Inter a San Siro contro l’Hellas Verona, al termine di una partita al cardiopalma che farò discutere parecchio nei prossimi giorni. 2-1 il risultato finale: i nerazzurri si laureano così campioni d’inverno di questo campionato. A sbloccare il match ci ha pensato il solito Lautaro, che al rientro dall’infortunio è tornato immediatamente a iscriversi sul tabellino: al 13′ il Toro è freddissimo a battere Montipo sfruttando l’assist di Mkhitaryan. Nella ripresa la formazione di Inzaghi va vicina al raddoppio in diverse occasioni, ma al 74′ gli scaligeri pareggiano con una rete del neo-entrato Henry: ottimo il suo taglio sul primo palo e la deviazione in rete che non lascia scampo a Sommer.

Quando il match sembrava essere destinato alla conclusione, è invece iniziato il vero cardiopalma: al 93′ l’Inter ha trovato la rete della vittoria con Frattesi, veloce a raccogliere una respinta corta di Montipo e a scaricare il pallone in rete. Sugli sviluppi dell’azione c’è stata però una netta gomitata rifilata da Bastoni a Duda: il giocatore ospite è rimasto atterra, ma né arbitro né Var hanno segnalato l’episodio. Lazovic è stato espulso per proteste. Al 98′ invece Fabbri ha assegnato un calcio di rigore al Verona per un contatto in area tra Darmian e Magnani: dal dischetto al 100′ va Henry, che incrocia con il destro ma coglie clamorosamente il palo. L’Inter si aggiudica una vittoria dopo novanta (e oltre) minuti di paura e di delirio.

Inter-Hellas Verona, il tabellino

Marcatori: 13′ Lautaro, 74′ Henry, 93′ Frattesi

INTER (3-5-2): Sommer ; Pavard (83′ Frattesi), Acerbi, Bastoni; Dumfries (61′ Darmian), Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan (83′ Sanchez), Carlos Augusto (72′ Dimarco); Lautaro Martinez, Thuram (73′ Arnautovic). All. Inzaghi

VERONA (4-3-3): Montipò; Tchatchoua, Coppola, Magnani, Doig (73′ Cabal); Folorunsho, Suslov (91′ Charlys), Duda; Ngonge (87′ Kallon), Djuric (73′ Henry), Mboula (46′ Lazovic). All. Baroni

Arbitro: Fabbri

Ammoniti: Coppola, Suslov

Espulsi: Lazovic

Le parole di Inzaghi

Intervenuto nel post-partita, Simone Inzaghi ha commentato con gioia e soddisfazione il successo ottenuto dall’Inter. I nerazzurri hanno iniziato il 2024 nel migliore dei modi e si sono laureati campioni d’inverno di questo campionato. Queste le parole del tecnico:

Importante vincere anche queste partite, abbiamo creato, dovevamo essere più precisi nella rifinitura ma l’avversario era di valore e ha fatto a San Siro una gran partita. Una volta subito l’uno a uno abbiamo avuto due occasioni dove potevamo segnare, poi il gol del due a uno e il rigore contro. E’ stata una partita di sofferenza, a San Siro abbiamo fatto meglio ma anche queste partite sono importanti”.

Sulle polemiche: “Non rispondo a Sogliano, ho perso anche io partite così, chiaramente ci sta però penso sia stata una partita ottima con un rigore, giusto, assegnato al Verona perché Darmian sa di aver toccato l’avversario“.

Argomenti