Vai al contenuto

Infortunio Thiaw: lesione “severa”. Tempi di recupero

Infortunio Thiaw: lesione “severa”. Tempi di recupero

Malick Thiaw, difensore del Milan, ha dovuto lasciare il campo ne corso del secondo tempo, sul risultato di 1-1, nella partita di Champions League contro il Borussia Dortmund. Il centrale tedesco, in campo a San Siro contro la squadra della sua città natale, ha accusato un problema alla coscia sinistra dopo uno scatto. Il tecnico rossonero Stefano Pioli ha dovuto sostituirlo con Rade Krunic, in assenza di altri difensori centrali di ruolo in panchina.

Leggi anche: Il Milan cade 3-1 contro il Borussia Dortmund, ottavi (quasi) compromessi

Leggi anche: Milan, Furlani: “Contro il Borussia con un uomo in più: i nostri tifosi”

Gli esami strumentali effettuati al termine della gara hanno evidenziato una severa lesione miotendinea al bicipite femorale. Si tratta di un infortunio grave, che richiede tempi di recupero lunghi e variabili a seconda della gravità e della localizzazione della lesione. In media, si parla di almeno due mesi di stop, ma potrebbero essere necessari anche tre o quattro. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Malick Thiaw
Malick Thiaw prima di Milan-Torino. (Photo by Alessandro Bremec/NurPhoto via Getty Images)

Finito il 2023 per Thiaw: quando potrebbe tornare

Thiaw, che era arrivato nell’estate 2022 dallo Schalke 04, si era guadagnato la fiducia di Pioli grazie alle sue prestazioni solide e convincenti. Il difensore, classe 2001, ha infatti collezionato in rossonero 40 presenze tra campionato e coppe guadagnando la maglia da titolare a discapito di Pierre Kalulu. Per lui il 2023 è finito ieri sera e la speranza del Milan è che il suo recupero non si protragga molto oltre febbraio 2024.

Emergenza in difesa

Il Milan, intanto, dovrà fare a meno di uno dei suoi elementi più importanti in difesa, in un momento delicato della stagione. I rossoneri, infatti, hanno perso 3-1 contro il Borussia Dortmund, complicando le loro speranze di qualificazione agli ottavi di Champions. In campionato il Milan è invece terzo in classifica ma a soli 6 punti dal quinto posto. L’assenza di Thiaw si aggiunge a quelle già certificate di Pellegrino, Kalulu e Kjaer.