Vai al contenuto

Il Bologna pareggia nel finale: Milan beffato da Orsolini

Il Bologna pareggia nel finale: Milan beffato da Orsolini

Il Milan spreca un’occasione dopo una partita carica di emozioni. Due espulsi, tre rigori e un pareggio emozionante con il Bologna a San Siro.

Ancora una volta Zirkzee

Zirkzee si fa vedere già nei primi minuti con colpi di classe e giocate di fino. Gli occhi degli osservatori del Milan a San Siro gli danno una carica in più anche in ottica mercato. I rossoneri però pungono con una buona azione iniziata da Giroud per smarcare Leao, il portoghese però sbaglia a tu per tu con Skorupski, il secondpo tentativo di Calabria va alto. E’ solo questione di minuti però il primo gol della gara, quanto Zirkzee supera Gabbia e tenta il tiro, Kjaer riesce a ribattere due volte sui rossoblu, poi l’olandese riesce a segnare sotto le gambe di Maignan. Kjaer si spinge in avanti fallendo di testa da due passi, poi però si conquista un calcio di rigore decretato al VAR. Thiago Motta non ci sta e protesta con il quarto uomo rimediando il rosso. Giroud calcia male dagli undici metri sprecando l’occasione del pareggio. Pareggio che però arriva poco dopo quando da un’azione da destra parte l’assist per Loftus-Cheek che si fa trovare al centro dell’area al momento giusto. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: L’Empoli e il VAR fermano la Juventus: Vlahovic non basta

Leggi anche: Gasperini ringrazia Pioli per la crescita di De Ketelaere

Leao dialoga con un compagno di squadra
Rafael Leao discute con i compagni su come giocare la palla in profondità (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Ripresa rocambolesca

Nella ripresa succede di tutto. Pioli butta nella mischia Florenzi e Jovic per gli spenti Calabria e Giroud e l’inerzia della gara cambia. Zirkzee avrebbe l’opportunità di raddoppiare, ma spreca ad inizio ripresa. Quando si accende Leao il Milan si rende pericoloso: la prima fiammata porta il portoghese a sfiorare il vantaggio, la seconda regala un altro rigore dopo un’azione personale a tutto campo. Si incarica del penalty Theo Hernandez, secondo battitore della squadra, che però centra il palo. Ci deve pensare il solito Loftus-Cheek con un altro inserimento a riportare in vantaggio il Milan, prima della beffa finale. Massa concede un calcio di rigore, il terzo della serata, per un’ingenuità di Terracciano. Orsolini non sbaglia e condanna Pioli al pareggio. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Pulisic corre a centrocampo
Christian Pulisic del Milan corre verso la metà campo (Foto di Sara Cavallini/AC Milan via Getty Images)

Tabellino della gara

Marcatori: 29’ Zirkzee, 45’ 83’ Loftus-Cheek, 90’+2 Orsolini (r).

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria (dal 59’ Florenzi), Kjær, Gabbia, Hernández; Adli (al 59’ Musah), Reijnders; Pulisic (dal 87’ Terracciano), Loftus-Cheek, Leão (dal 87’ Okafor); Giroud (dal 60’ Jovic). A disp.: Mirante, Sportiello, Jiménez, Pellegrino, Simić, Terracciano, Zeroli, Okafor, Traorè. All.: Pioli.

BOLOGNA (4-3-3): Skorupski; De Silvestri (dal 82’ Lucumì), Beukema, Calafiori, Kristiansen; Ferguson, Freuler, Aebischer (dal 66’ Moro); Fabbian (dal 81’ Orsolini), Zirkzee, Urbański (dal 67’ Saelemaekers). A disp.: Bagnolini, Ravaglia; Corazza, Ilić, Lykogiannīs; Karlsson. All.: Motta.

Leggi anche: Riforma campionato: Serie A a 20 squadre, ecco le novità

Argomenti