Vai al contenuto

Ibrahimovic è tornato al Milan: le parole

Ibrahimovic è tornato al Milan: le parole

Zlatan Ibrahimovic torna al Milan, ma non come calciatore. L’ex attaccante svedese, che ha appeso le scarpe al chiodo lo scorso luglio, ha accettato la proposta di Red Bird, il fondo di investimenti americano proprietario del club rossonero, di diventare partner operativo e consulente per l’area sportiva.

Leggi anche: Mercato Milan: vicino Miranda, arriva Popovic

Leggi anche: Atalanta-Milan 3-2: un tacco di Muriel al 95′ riporta in vita la Dea

Ibrahimovic, che ha vestito la maglia del Milan in due diverse esperienze (dal 2010 al 2012 e dal 2020 al 2023), avrà un ruolo ampio e non convenzionale, che lo vedrà collaborare con il team di investimento globale della società guidato da Gerry Cardinale, il fondatore e amministratore delegato di Red Bird. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Ibrahimovic stringe la mano a Furlani con Pioli
Zlatan Ibrahimovic ha fatto visita al Milan a Milanello. La stretta di mano con l’ad rossonero Giorgio Furlani sotto lo sguardo di Pioli

Ibra sarà partner operativo di RedBird e “collaborerà con il team di investimento globale della società”. Secondo quanto appreso dal fondo di investimenti americano “Ibra ricoprirà il ruolo di senior advisor della proprietà e lavorerà in stretto coordinamento con proprietà e management e con un ruolo attivo nelle operazioni sportive e commerciali compreso lo sviluppo dei giocatori e formazione per alte prestazioni.

Le parole di Cardinale e Ibra

Gerry Cardinale, patron del Milan, ha così commentato il terzo ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan: “Ho avuto l’opportunità di trascorrere molto tempo con Zlatan riflettendo sulle sue opzioni di carriera dopo il ritiro dal calcio giocato. Averlo con noi, in un ruolo attivo nel futuro del Club, è indicativo del nostro continuo impegno verso l’eccellenza sia dentro che fuori dal campo, e non vedo l’ora di lavorare con lui come partner e collega sia a RedBird che ad AC Milan. Il rispetto che Zlatan ha suscitato come giocatore, la sua presenza globale tra i fan di questo sport e le sue diverse competenze come imprenditore sono una combinazione potente sia per AC Milan che per RedBird. Per i nostri tifosi, i nostri giocatori, lo staff tecnico e il resto della comunità rossonera, sono entusiasta di potergli dare formalmente il benvenuto in squadra ancora una volta”.

Ibrahimovic ha mostrato entusiasmo per l’accordo con Red Bird che lo vedrà al lavoro anche sul Milan: “Questa non è una decisione che prendo alla leggera: è molto importante e personale per me e la mia famiglia. Ho pensato a lungo e intensamente ai primi passi della mia carriera al di fuori del calcio giocato, e non potrei essere più entusiasta di iniziare questo viaggio come membro di RedBird e AC Milan. Per me e la mia famiglia, questo è davvero un ritorno a casa, nel caro Club dove ho concluso la mia carriera da giocatore e ora sto iniziando il mio prossimo capitolo”.

Argomenti