x

x

Vai al contenuto

Giulia Cecchettin, le prime parole del padre dopo la morte

Giulia Cecchettin, le prime parole del padre dopo la morte

La notizia del ritrovamento del corpo di Giulia Cecchettin ha lasciato senza parole l’Italia intera ma soprattutto la famiglia della giovane uccisa dell’ex fidanzato. Il padre Gino e i fratelli Elena e Davide, speravano che la loro Giulia sarebbe tornata a casa, ma così non sarà. Come ha commentato l’atroce notizia il padre della 22enne trovata morta ieri, sabato 18 novembre 2023? (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Giulia Cecchettin trovata morta, i genitori di Filippo rompono il silenzio

Leggi anche: Gatto scomparso, Nino Frassica nei guai: cos’hanno scoperto

Giulia Cecchettin, le prime parole del padre dopo la morte

“Il dolore è tanto, inimmaginabile, atroce. Una parte di me che se ne va. Aveva solo 22 anni, una vita davanti spezzata, senza un motivo logico. Posso capire una malattia, un incidente, ma questo è il modo più inconcepibile. Non te ne fai una ragione – dice Gino Cecchettin a La Repubblica -. Ma devo essere forte, per gli altri ragazzi, Elena e Davide. Devono, dobbiamo ripartire. Erano tre fratelli unitissimi”. L’uomo si è recato ieri presso il lago di Brancis, dove il corpo di Giulia è stato rinvenuto. “Sono andato lì, sul luogo del ritrovamento. Ma c’erano ancora i medici per i rilievi e non l’ho vista”, ha spiegato il padre della 22enne. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Meteo, freddo polare in arrivo: ecco dove e quando

Leggi anche: Gerardina Corsano morta dopo la pizza: ipotesi avvelenamento

Un’altra tragedia per la famiglia Cecchettin

Soltanto lo scorso anno, Giulia aveva perso sua madre. Il papà ha condiviso su WhatsApp la foto di sua moglie e di sua figlia ancora bambina. “Adesso sono insieme”, ha ammesso. Il presunto assassino di sua figlia è ancora a piede libero. Sia le autorità che i genitori di Filippo chiedono che lui si costituisca. Gino Cecchettin ha parlato anche di madre e padre del ragazzo: anche loro stanno affrontando un momento difficile. Filippo potrebbe essere veramente un assassino. (Continua dopo le foto)

Le parole di Gino Cecchettin ai genitori di Filippo Turetta

“Ringrazio i genitori, anche loro stanno vivendo un dramma e quindi sono vicino anche a loro. Certo, io pensavo a Giulia, volevo il suo ritorno. Per me è finita qui”, ha ammesso il padre della giovane uccisa. Tutta la famiglia farà del loro meglio affinché tragedie del genere non accadano più. “Elena (la figlia maggiore, ndr) ne farà la battaglia della sua vita. Ma anch’io voglio fare qualcosa, è giusto così. Per Giulia e per tutte le altre che potranno trovarsi nella sua condizione”, conclude papà Gino.