Vai al contenuto

Florentino Perez: “Con Superlega calcio in mano a club e tifosi”

Florentino Perez: “Con Superlega calcio in mano a club e tifosi”

Il presidente del Real Madrid Florentino Perez ha accolto la sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea sulla Superlega attraverso un video e dichiarazioni ufficiali. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Pioli annuncia: “Domani Bennacer titolare”

Leggi anche: Inter, ansia Lautaro: Lecce a rischio

Florentino Perez
Florentino Perez parla dal Bernabeu per dare il proprio addio ufficiale a Karim Benzema

Il calcio ha conosciuto una giornata storica: la sentenza pronunciata dalla Corte di Giustizia dell’Unione Europa ha riaperto le porte alla creazione di una nuova Superlega, una competizione esterna a Uefa e Fifa e che sarà autonomamente gestita dai club partecipanti.

Intervenuto tramite nota ufficiale del club, il presidente del Real Madrid Florentino Perez ha accolto con soddisfazione l’esito della sentenza:

Accogliamo con enorme soddisfazione la sentenza della CGUE. Nei prossimi giorni studieremo attentamente la portata di questa decisione di grande significato storico. Il calcio europeo non sarà più un monopolio e da oggi i club saranno padroni del proprio destino. L’Europa delle libertà ha trionfato. Diritto, ragione e libertà prevalgono. 70 anni fa abbiamo fatto un passo da gigante per il calcio con la creazione della Coppa dei Campioni e ora abbiamo il dovere di dare la spinta di cui il calcio ha bisogno. Sarà aperta a tutti, sarà basata sul merito e sul rispetto del fair play finanziario. Soprattutto tutelerebbe i giocatori ed entusiasmerebbe i tifosi di tutto il mondo. Nessuno ha detto che porre fine a un monopolio  sarebbe stato facile. Abbiamo l’opportunità di realizzare una governance trasparente, che conviva con le nuove tecnologie“.

Nuova era

Florentino Perez ha dichiarato che ci troviamo all’inizio di una nuova era, dove avranno la possibilità di lavorare senza restrizioni e minacce, con l’intento di introdurre innovazioni e migliorare il mondo del calcio. Ha sottolineato che da quel momento in poi, il controllo del presente e del futuro è finalmente nelle mani dei club e dei loro sostenitori.

Il presidente dei blancos ha riflettuto sul fatto che il destino appartiene a loro e ha indicato che hanno di fronte una grande responsabilità. Ha previsto che questo momento rappresenterà un prima e un dopo, considerandolo un giorno importante nella storia del calcio.