Vai al contenuto

Eriksson: “Ho il cancro, mi rimane al massimo un anno di vita”

Eriksson: “Ho il cancro, mi rimane al massimo un anno di vita”

L’ex storico allenatore di Roma e Lazio Sven-Göran Eriksson ha annunciato che gli è stato diagnosticato un cancro terminale. “So che nel migliore dei casi ho circa un anno, nel peggiore dei casi anche meno. Ma guardo i lati positivi delle cose“. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Milan: Krunic in partenza, per la difesa piace Nianzou Kouassi

Leggi anche: Milan fuori anche dalla Coppa Itala: decide Koopmeiners

Sven-Goran Eriksson
Sven-Goran Eriksson saluta i tifosi della Lazio prima della partita di Serie A tra SS Lazio e AS Roma allo Stadio Olimpico il 19 marzo 2023 a Roma, Italia. (Foto di Matteo Ciambelli/DeFodi Images via Getty Images)

Sven-Goran Eriksson ha annunciato la diagnosi di un cancro terminale che gli lascerà al massimo un anno di vita rimanente. Storico ex allenatore di Roma e Lazio, ha allenato anche l’Inghilterra per cinque anni. Undici mesi fa si era dimesso dal suo ultimo incarico come direttore sportivo del club svedese Karlstad a causa del problema di salute.

A rivelare la gravità della malattia è stato lo stesso Eriksson, che in un’intervista alla radio svedese, Sveriges Radio/P1 ha così dichiarato: “Sono collassato improvvisamente mentre facevo una corsa di cinque chilometri, dopo un consulto medico ho scoperto di avere avuto in ictus e che avevo già un tumore. Non so da quanto tempo. So che nel migliore dei casi ho circa un anno, nel peggiore anche meno. Ma non credo che i medici possano fissare una data esatta. In questi casi puoi pensarci tutto il tempo, sederti a casa, essere infelice e sentirti una persona sfortunata. Ma la verità è che è meglio non pensarci. Guardo i lati positivi delle cose. Devo combatterlo il più a lungo possibile“.

La carriera di Eriksson

Durante il percorso della sua carriera, Eriksson ha conquistato due titoli di campione svedese, una Coppa UEFA e un trofeo nazionale con il Goteborg. Inoltre, ha ottenuto tre scudetti, una coppa nazionale e una supercoppa portoghese con il Benfica. Tra le sue esperienze più rilevanti figura il ruolo di commissario tecnico della nazionale inglese dal 2001 al 2006, oltre a una stagione trascorsa al Manchester City (2007-08). La sua ultima esperienza come allenatore risale al 2019, quando ha ricoperto il ruolo di ct delle Filippine.