Vai al contenuto

Lascia 150€ di mancia, poi la reazione sconvolgente della cameriera

Lascia 150€ di mancia, poi la reazione sconvolgente della cameriera

Varie. Una cliente ha lasciato 150 euro di mancia ad una cameriera di un ristorante. La reazione della donna è stata sconvolgente. Scopriamo insieme i dettagli che si celano dietro l’incomprensione avvenuta tra le due donne. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Caos in autostrada, tutto bloccato e traffico in tilt: cosa succede

Leggi anche: Italiani in lutto, addio a una vera icona del nostro paese: è morto Segre

mancia

Mancia di 150 euro: l’incomprensione con la cameriera

Una cliente di un ristorante ha lasciato una cospicua mancia ad una cameriera. L’episodio, però, non ha avuto “classico” risvolto. La cameriera, infatti, ha avuto una reazione sconvolgente, che ha causato un ripensamento nella cliente sul gesto compiuto. La donna, di trent’anni, aveva lasciato 150 euro di mancia per la cameriera, dopo una discussione sgradevole. La vicenda è stata raccontata su Reddit, e poi ripresa dal New York Times, da un’ utente che diceva di aver lasciato duecento euro sul tavolo, per un conto di quarantasei euro. (Continua a leggere dopo la foto)

mancia

Lascia una mancia di 150 euro, ma la cameriera ha una reazione sconvolgente

Secondo quanto ha riportato il sito “Leggo.it”, la donna avrebbe descritto la cameriera come una “brava ragazza”. “Ho lasciato contanti sul tavolo dopo che è arrivato il conto e, non avendo bisogno di resto, ci siamo alzati e siamo usciti. La nostra cameriera ci ha inseguito fino alla porta e ci detto in modo alquanto arrabbiato che dovevamo pagare e che non potevamo semplicemente scappare col conto. Le ho chiesto se avesse guardato il tavolo e, ovviamente, ha detto che non l’aveva fatto”. La donna ha poi proseguito il suo racconto: “Sono tornata al nostro tavolo con lei, ho preso i 200 euro e li ho sostituiti con 50”. “Erano sufficienti per coprire il conto e lasciare una piccola mancia. Le ho detto che avrei apprezzato se avesse dato un’occhiata al tavolo prima o se ci avesse fermato con una domanda anziché presumere che volessimo scappare senza pagare. Non mi è piaciuto sentirmi dire che sono una ladra”, ha aggiunto. E così “la ragazza ha ricevuto una lezione su come non trattare i clienti. Speriamo che le serva per il futuro”.