Vai al contenuto

Bonucci: “Voglio tornare alla Juve da allenatore”

Bonucci: “Voglio tornare alla Juve da allenatore”

Il difensore dell’Union Berlino Leonardo Bonucci ha parlato del momento della sua carriera, dell’addio alla Juventus e di un possibile ritorno in futuro con un nuovo incarico. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Un Bologna da Champions: Motta il regista, Zirkzee la stella

Leggi anche: Scandalo in Turchia: il presidente dell’Ankaragucu ha tirato un pugno all’arbitro

Bonucci applaude i tifosi dell'Union Berlino
Leonardo Bonucci applaude i tifosi dell’Union Berlino dopo il confronto avvenuto nel post-gara disputata contro il Napoli

L’addio in estate alla Juventus è stato piuttosto turbolento per Leonardo Bonucci, invitato all’uscita da Allegri in accordo con la dirigenza. L’Union Berlino è l’ultima esperienza da giocatore per l’ex difensore della Nazionale, che ormai è prossimo al ritiro e pronto a iniziare una nuova vita. In una lunga intervista rilasciata a Marca, queste sono state le sue parole sull’addio alla Vecchia Signora:

Tutti sapevano quale fosse il mio desiderio. Oggi sono più sereno, meno arrabbiato per quello che è successo. Bisogna andare avanti. Il mio passato alla Juve è stato meraviglioso. Volevo chiudere la mia carriera lì, ma non potrà andare così. Ogni settimana parlo con molti dei miei ex colleghi. Ciò fa capire che ero una persona importante nello spogliatoio: amicizia con i veterani e riferimento per i giovani“.

Futuro da allenatore

Bonucci ha dichiarato che uno dei suoi obiettivi è tornare in bianconero, e ha espresso il desiderio di diventare allenatore. Ha menzionato che, se riuscirà a raggiungere l’élite degli allenatori, la Juventus è uno dei club che gli piacerebbe guidare.

Inoltre, ha sottolineato l’importanza della Juventus nella sua vita e ha espresso gratitudine nei confronti di Andrea Agnelli, Marotta, Paratici e Nedved. Infine, ha ringraziato l’allenatore che più l’ha cambiato e aiutato a crescere, ossia Antonio Conte.

Retroscena Real Madrid

Bonucci ha espresso la sua ammirazione per il Real Madrid, definendolo il più grande club del mondo. Ha elogiato la presenza di un grande allenatore come Ancelotti. Inoltre, ha condiviso un episodio del passato in cui è stato molto vicino a diventare un giocatore del Real Madrid.

Questo accadde nell’estate del 2017, subito dopo la finale persa a Cardiff. Durante quel periodo, le trattative tra il suo agente e il Real Madrid si intensificarono notevolmente, ma alla fine non si concretizzarono. Bonucci ha riflettuto su quell’esperienza, definendola un sogno che purtroppo non si è avverato.