x

x

Vai al contenuto

Bimbo di due anni precipita da 8 metri: il dramma in casa

Bimbo di due anni precipita da 8 metri: il dramma in casa

Varie. Bimbo di due anni precipita da otto metri. Il piccolo si stava sporgendo dal balcone di casa poco prima che avvenisse la terribile tragedia. Scopriamo maggiori dettagli e quali sono le condizioni attuali del bambino. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Kate Middleton e il video rivelazione sul tumore: quali sono i sintomi a cui fare attenzione

Leggi anche: Orrore in Italia, cadavere di un uomo trovato per le strade di un centro storico: si indaga

bimbo di due anni

Bimbo di due anni precipita dal balcone

Un bimbo di due anni, di origine marocchina, è caduto dal secondo piano di un balcone a Gassino, nella zona di Torino. In casa c’era anche il fratello più grande. Il padre è arrivato dopo che il bambino è stato portato al pronto soccorso pediatrico della città in elisoccorso. Secondo una prima ricostruzione, l’incidente è avvenuto nel pomeriggio di ieri, venerdì 22 marzo 2024, dopo le ore 16.30 del pomeriggio. Il bambino è uscito sul balcone e si è arrampicato su alcuni oggetti, finendo per sporgersi troppo e infine cadere da un’altezza di otto metri, atterrando sulla discesa che conduce ai garage dell’edificio. Le cause sono attualmente in fase di accertamento da parte dei carabinieri della stazione di Castiglione. Secondo le prime informazioni a disposizione, sembrerebbe trattarsi di un drammatico incidente domestico. (Continua a leggere dopo la foto)

L’intervento dei soccorsi e le condizioni del bambino

Ieri pomeriggio, 22 marzo 2024, un bimbo di due anni è caduto da otto metri di altezza dopo essersi sporto troppo dal balcone di casa. Sul luogo sono intervenuti i soccorritori del 118 con due ambulanze insieme ai membri delle forze dell’ordine e all’elicottero per le emergenze che ha trasportato il bambino all’ospedale di Torino con codice rosso, indicando una situazione di massima urgenza. Le sue condizioni sarebbero molto gravi: attualmente si trova in terapia intensiva, in prognosi riservata, intubato, con lesioni multiple alla testa, al petto, all’addome e al bacino. Il bambino, ieri sera, è stato sottoposto a un intervento chirurgico per una nefrectomia che ha portato alla rimozione del rene sinistro gravemente danneggiato.