Vai al contenuto

Atalanta, preso Hien dal Verona: i dettagli

Atalanta, preso Hien dal Verona: i dettagli

L’Atalanta ha raggiunto un accordo con l’Hellas Verona per l’acquisto a titolo definitivo di Isak Hien. Affare da 8.5 milioni di euro più bonus. Il difensore svedese classe 1999 firmerà un contratto fino al 30 giugno 2028. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Onana: “Sono convinto delle mie capacità. Con l’Inter amore eterno”

Leggi anche: Basta una rete di Rabiot: Juventus ora a 2 punti dall’Inter

Verona-Bologna
Isak Hien in contrasto con Giovanni Fabbian nel corso della gara di Serie A tra Verona e Bologna al Betegodi

L’Atalanta effettua il primo squillo sul mercato e lancia un segnale alle avversarie per un posto in Europa. Accordo raggiunto tra il club bergamasco e l’Hellas Verona per il trasferimento a titolo definitivo del difensore svedese Isak Hien.

Erano ormai diverse settimane che Gian Piero Gasperini era costretto a fronteggiare una vera e propria emergenza numerica nel reparto arretrato e l’aiuto del club non si è fatto attendere: centrale classe 1999, Hien passa all’Atalanta per 8.5 milioni di euro più bonus e firmerà un contratto fino al 30 giugno 2028. All’interno dell’operazione è stato inserito anche un giovane: si tratta del classe 2005 Siren Diao, attaccante della Primavera del Verona. Il suo trasferimento all’Atalanta sarà però definito successivamente.

Chi è Isak Hien

Ma andiamo a scoprire meglio chi è il nuovo acquisto dei nerazzurri. Nato a Stoccolma, muove i primi passi nel club di Ettan (terza divisione svedese), il Vasalunds IF. Le sue ottime prestazioni gli permettono di saltare alla massima serie, l’Allsvenskan. Nel 2021 si trasferisce al Djurgardens. Gli bastano un paio di stagioni per mettere in mostra il proprio talento e conquistare le attenzioni del Verona, che nell’estate 2022 lo acquista per 3,2 milioni di euro più bonus.

44 presenze totali collezionate da Hien con i gialloblù, di cui 11 nella stagione in corso. L’Atalanta lo seguiva già dalla scorsa estate insieme e finalmente è riuscita ad aggiudicarselo: 191 centimetri, possente e strutturato: è lui il sostituto di Scalvini.