Vai al contenuto

Allegri: “Siamo in forma, presto vedrete anche Ngoge”

Allegri: “Siamo in forma, presto vedrete anche Ngoge”

Max Allegri si gode la vittoria e mette nel mirino l’Inter. Il tecnico ha anche parlato di un giovane delle giovanili della Juventus.

Nodo cruciale della stagione

A Max Allegri va dato il merito di aver preparato la gara in ogni particolare. Senza coppe la Juventus ha la possibilità di lavorare molto durante la settimana, come del resto sottolineato sia da Inzaghi che da Mourinho. La vittoria di fine anno contro la Roma assottiglia il distacco dall’Inter e riaccende un campionato che sembra ormai diventato una corsa a due. Il Milan non sembra all’altezza delle prime due della classe. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Un gol di Lookman rilancia l’Atalanta per l’Europa: battuto il Lecce

Leggi anche: Un gol di Pulisic rianima il Milan: Sassuolo battuto 1-0

Allegri dà indicazioni ai giocatori della Juventus
Max Allegri in foga agonistica nel corso di una gara della Juventus (Photo by Nicolò Campo/LightRocket via Getty Images)

Le parole di Allegri

Nel post partita Allegri ha analizzato la prestazione dei suoi nella sfida contro i giallorossi: “In questa partita abbiamo sviluppato anche buone geometrie di gioco, cominciando a usare un po’ di più tutto il campo. Dobbiamo ancora migliorare un po’ di diagonali di passaggi e uscite giuste. Ma soprattutto dopo i gol presi in modo facile con Genoa e Frosinone la squadra è tornata ad aver paura di prendere gol ed è normale che quando è così difende in modo più giusto“. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Danilo richiama i compagni
Danilo sprona i compagni allo Juventus Stadium (Photo by Jonathan Moscrop/Getty Images)

La questione calciomercato

L’allenatore ha dichiarato che, in questo momento, la rosa della squadra può essere migliorata solo dal lavoro quotidiano e dagli allenamenti. Ha aggiunto che ci sono giovani bravi che stanno crescendo velocemente, a partire da Nonge, che necessità però di migliorare dal punto di vista tattico. Dunque nessuna aspettativa dal mercato, anche perché la società ritiene che la rosa sia valida per lottare in Serie A e in Coppa Italia senza le competizioni europee. L’obiettivo però per Allegri rimane la qualificazione alla prossima Champions League: “La Juve torna in Champions League. Questa è una vittoria importante perché ci permette non solo di mantenere la Roma a distanza ma di allontanare anche le altre: 43 punti ci permettono di avere meno punti da fare per arrivare alla qualificazione aritmetica alla prossima Champions“.

Leggi anche: La Salernitana passa a Verona 1-0: decisivo Tchaouna

Argomenti