Vai al contenuto

Allegri con l’allarme a centrocampo, McKennie suona la carica

Allegri con l’allarme a centrocampo, McKennie suona la carica

Massimiliano Allegri con qualche problema di formazione in vista della gara contro l’Inter. McKennie intanto carica l’ambiente per il big match.

Come arriva la Juventus

Alex Sandro, Miretti e Weston McKennie sono ormai arruolabili e a disposizione di Allegri. Il tecnico recupera i pezzi e ha solo un allarme a centrocampo per via della possibile assenza di Locatelli, oltre a quelle naturalmente di Fagioli e Pogba. McKennie invece non ha i 90 minuti nelle gambe, mentre Danilo ha lavorato a parte e difficilmente potrà esserci. La partita però vale troppo e il mister non rischierà giocatori non al 100% ma schiererà la formazione più in forma per dare scacco all’Inter. Intanto i bianconeri, attraverso il proprio canale ufficiale sui social, hanno rilanciato la sfida mostrando i migliori gol di Alex Del Piero contro l’Inter. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Inter, Inzaghi preoccupato della condizione dei nazionali

Leggi anche: Spalletti sulle parole di De Laurentiis: “Non abbiamo rubato”

Locatelli abbraccia Vlahovic
I due giocatori della Juventus festeggiano insieme al termine della gara (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Locatelli non ce la fa?

Manuel Locatelli ha ancora effettuato lavoro personalizzato. Il centrocampista, dopo aver saltato il doppio impegno con la Nazionale italiana, accusa ancora il dolore alla costola. Difficilmente potrà partire dal primo minuto, ma lo staff sanitario bianconero non ha escluso che possa essere convocabile comunque per il derby d’Italia. Massimiliano Allegri ci spera e attende le ultime indicazioni di domani per prendere una decisione definitiva.

Le dichiarazioni di McKennie

McKennie in questa stagione non è riuscito ad avere continuità. In estate ha rischiato di lasciare Torino, ma poi l’allenatore ha voluto dargli fiducia. Contro l’Inter dovrebbe essere convocato, seppur non è ancora al meglio della forma. “Ho avuto qualche problema nelle ultime quattro settimane, da dopo la partita contro il Torino. Ma d’altra parte un po’ tutti i giocatori della squadra hanno avuto qualche fastidio. Alla fine però dobbiamo fare il nostro lavoro, essere preparati e sacrificare tutto per vincere le partite. Daremo sempre il massimo per fare sempre risultato” ha caricato l’ambiente l’americano. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Gol di Miretti
Fabio Miretti circondato dai compagni della Juventus (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Inter leggermente favorita

La Juventus viene da quattro vittorie consecutive in campionato. In tre partite su quattro è bastato l’uno a zero di corto muso, nell’ultima sfida la Vecchia Signora si è imposta per 2-1 sulla Fiorentina. Il ruolino di marcia è oltre le aspettative, ma sulla carta molti danno per favorita ancora l’Inter. Come ha lasciato intendere Fabio Cannavaro, doppio ex delle due squadre: “L’Inter in questo momento è più avanti, ha un attacco super, con Lautaro che ormai era già noto a tutti, e Marcus Thuram, sul quale non ho mai avuto dubbi, è uno che vede e sente la porta, nei miei confronti è stato irriguardoso quando mi ha definito vecchio“.

Leggi anche: Milan, emergenza in attacco: infortunio anche per Okafor

Argomenti