Vai al contenuto

Al Verona lo scontro salvezza: battuto 2-0 il Cagliari

Al Verona lo scontro salvezza: battuto 2-0 il Cagliari

L’Hellas Verona si aggiudica lo scontro salvezza della diciassettesima giornata contro il Cagliari di Ranieri: 2-0 il risultato finale al Bentegodi. Decisive le reti nel secondo tempo di Ngonge e Djuric. Piccolo salto fuori dalla zona retrocessione per gli scaligeri. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Si rialza la Juve: battuto 2-1 il Frosinone grazie a Yildiz e Vlahovic

Leggi anche: Bologna-Atalanta 1-0: decisivo Ferguson, Thiago Motta è quarto

Verona-Cagliari
Ondrej Duda dell’Hellas Verona FC viene contrastato da Nahitan Nandez del Cagliari Calcio durante la partita di Serie A TIM tra Hellas Verona FC e Cagliari Calcio allo Stadio Marcantonio Bentegodi il 23 dicembre 2023 a Verona, Italia. (Foto di Francesco Scaccianoce/Getty Images)

Il Verona si è aggiudicato lo scontro salvezza: battuto il Cagliari 2-0 nel match valido per la diciassettesima giornata di campionato. I padroni di casa fanno la partita già nel primo tempo, senza però riuscire a trovare il vantaggio. Pericolosi i sardi in ripartenza, con Prati che colpisce un palo. A metà frazione bella conclusione dalla distanza di Suslov ottimamente parata da Scuffet.

L’episodio spartiacque arriva però a inizio ripresa, con l’espulsione al 51′ Makoumbou per doppia ammonizione. Il Cagliari rimane in dieci uomini e due minuti dopo arriva il gol del vantaggio degli scaligeri: al 53′ Ngonge entra in area e esegue un vincente mancino a giro sul secondo palo che beffa Scuffet. Nei minuti finali i sardi si catapultano in avanti, ma al 90′ Djuric chiude i conti con un destro preciso da posizione ravvicinata. Con questa vittoria il Verona si porta fuori dalla zona retrocessione a quota 14 punti: insieme all’Udinese i gialloblù sono a una lunghezza di vantaggio sul Cagliari terzultimo.

Verona-Cagliari, il tabellino

Marcatori: 9′ s.t. Ngonge; 45′ s.t. Djuric

VERONA (4-2-3-1): Montipò; Tchatchoua, Hien, Dawidowicz, Terracciano (dal 1′ s.t. Doig); Duda, Hongla; Suslov, Saponara 24′ s.t. Lazovic), Ngonge (dal 32′ s.t. Mboula); Henry (dal 1′ s.t. Henry).

CAGLIARI (4-4-1-1): Scuffet; Hatzidiakos (dal 32′ s.t. Azzi), Goldaniga, Dossena, Augello (dal 14′ s.t. Luvumbo); Nandez, Makoumbou, Prati, Oristanio (dal 32′ s.t. Zappa); Viola (14′ s.t. Sulemana); Pavoletti.

Arbitro: Orsato

Ammoniti: 12′ Makoumbou, 45′ p.t., 12′ s.t. Suslov, 12′ s.t. Viola, 24′ s.t. Ngonge, 48′ s.t. Sulemana

Espulsi: 17′ s.t. Makoumbou

Le parole degli allenatori

Una vittoria che pesa tantissimo, quella conquistata dal Verona nel penultimo match del 2023. Battendo il Cagliari li scaligeri sono riusciti a tirarsi fuori dalla zona retrocessione. Intervenuto nel post-partita, il tecnico dei padroni di casa Baroni ha commentato con soddisfazione il successo: “Siamo felici per i nostri tifosi, era da tempo che volevamo urlare di gioia. Siamo contenti, ora tempo di fare una festa veloce, ma poi dobbiamo ributtarci sul campionato. Ngonge? Deve lavorare come sta facendo, deve mettere dentro ancora tanto, ma avrà un destino importante“.

Queste invece le parole di Ranieri dopo la sconfitta rimediata dai sardi: “Il rammarico più grande? La gestione del primo tempo che è stato bello, dovevamo fare gol. Purtroppo non ci siamo riusciti però stavamo giocando bene. Eravamo nella partita e la volevamo chiudere in maniera positiva. Torniamo a casa con una buona partita fino all’espulsione e poi dopo l’espulsione complimenti al Verona“.

Argomenti