Vai al contenuto

Zapata in lacrime dopo i due gol all’Atalanta

Zapata in lacrime dopo i due gol all’Atalanta

Duvan Zapata ha vissuto una giornata indimenticabile quando ha affrontato la sua ex squadra, l’Atalanta, con la maglia del Torino. Il colombiano, che ha lasciato i nerazzurri nell’ultima sessione di mercato per trasferirsi ai granata, ha segnato una doppietta che ha permesso al Toro di vincere per 3-0 contro la Dea in casa.

Leggi anche: Vendetta Zapata: il Torino liquida 3-0 l’Atalanta di Gasp

Leggi anche: Gasperini in lacrime ricordando la vicenda Ilicic

Zapata ha aperto le marcature al 22’ del primo tempo decidendo di non esultare per rispetto nei confronti della società che più di tutte l’ha valorizzato in carriera. Il raddoppio granata è arrivato nella ripresa (minuto 50) con il rigore segnato da Sanabria. A fine gara, 95′ minuto, è ancora Duvan Zapata a chiudere definitivamente il match con la doppietta, che però questa volta non gli ha concesso di trattenere le lacrime mentre veniva abbracciato dai compagni esultanti.

Le lacrime dopo la doppietta

Zapata ha così messo fine al suo digiuno di gol, che durava dal 24 settembre, quando aveva segnato contro la Roma Il numero 91 ha dimostrato di essere ancora un attaccante di livello, capace di fare la differenza con la sua potenza, la sua precisione e il suo fiuto del gol. Il Torino spera che questa prestazione possa essere il punto di svolta per la sua stagione, che finora lo ha visto segnare solo 3 reti in 11 partite. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Zapata abbracciato dai compagni
Zapata esulta con Bellanova dopo la rete realizzata (Photo by Stefano Guidi/Getty Images)

La frecciatina di Zapata all’Atalanta

Zapata ha anche ricevuto gli applausi dei suoi ex compagni e del suo ex allenatore, Gian Piero Gasperini, che lo hanno salutato con affetto e stima. Il colombiano ha tuttavia lanciato una frecciatina al proprio ex club durante l’intervista post-gara: “Tutti quanti qua, da quando sono arrivato, mi hanno fatto sentire importante. Ci sono state cose interne dov’ero prima, negli ultimi giorni di mercato non mi hanno dato da parte del club il valore che meritavo. Ma qua mi hanno accolto subito nella miglior maniera, anche in questi momenti di difficoltà, e li sto superando”.

Argomenti