Vai al contenuto

Scontro frontale tra due auto, diversi i morti: chi c’era a bordo

Scontro frontale tra due auto, diversi i morti: chi c’era a bordo

Un tragico incidente si è verificato ieri pomeriggio sulla statale Ionio-Tirreno, nel territorio del comune di Melicucco, a Reggio Calabria. Un impatto frontale tra due auto ha provocato morti e feriti, tra di loro anche una bambina di 4 anni.

Leggi anche: Muore mentre fa il bagno in mare: terrore tra i bagnanti in Italia

Leggi anche: Inseguimento choc in Italia, ruba un camion e semina il panico: chi voleva colpire

Screenshot 2023 08 21 alle 08.54.25 676x1024

Scontro frontale tra due auto, le dinamiche dell’incidente

Davvero terribile ciò che è successo nel pomeriggio della giornata di domenica 20 agosto. L’incidente stradale che ha coinvolto due auto, un’Alfa Romeo Giulietta e un BMW, si è verificato a pochi metri dallo svincolo per Melicucco. Non sono ancora chiari i motivi che hanno portato le due auto ad uno scontro frontale, sono ancora in corso gli eventuali accertamenti da parte delle forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti, oltre alle ambulanze, anche l’elisoccorso, carabinieri e agenti della Polizia stradale. (continua dopo la foto)

Leggi anche: Forte scossa di magnitudo 5.1: paura in tutta la città

scontro frontale

Le vittime e i feriti

L’uomo alla guida dell’Alfa Romeo era Domenico Politi, 39 anni, imprenditore residente a Cittanova, morto sul colpo. In macchina era da solo. Sulla Bmw invece c’è una famiglia intera di 5 persone. Tutti di San Calogero, nel Vibonese. Una giovane coppia è seduta davanti, Domenico Teramo, 32 anni, e Valentina Crudo, 30 anni, vocalist e speaker radiofonica. Sui sedili posteriori c’è la figlia, Fatima Teramo, 3 anni, insieme alla sorella del conducente, Antonella Teramo, 37 anni, e a sua figlia, Maya Campennì, 4 anni. Per quest’ultima hanno fatto tutto il possibile, ma è deceduta appena è arrivata nell’ospedale di Polistena. La sorellina di 3 anni non è in pericolo di vita, ma anche lei in gravissime condizioni è stata trasferita in elisoccorso in una struttura ospedaliera di Messina.

C’è un’altra vittima di questo incidente, Antonella, la zia seduta dietro insieme alle piccole. I due adulti seduti davanti sono stati ricoverati nell’ospedale di Polistena. La statale 682, luogo dove è avvenuto l’incidente stradale, è momentaneamente chiusa al traffico e la circolazione è deviata sulle arterie locali. Scene davvero strazianti in ospedale quando sono arrivati alcuni parenti delle vittime.