Vai al contenuto

Mutu, licenziato a Natale durante il funerale della madre

Mutu, licenziato a Natale durante il funerale della madre

Natale triste per Adrian Mutu che proprio nei giorni adiacenti ad 25 dicembre ha dovuto dire prematuramente addio alla madre tornando in patria per prendere parte al funerale. Proprio durante il periodo di lutto arriva la poco sensibile comunicazione del Neftci Baku, club che il rumeno allenava dalla scorsa estate, che lo esonerava ufficialmente dalla carica di tecnico.

Leggi anche: Serie A: colpaccio Bologna, il Monza batte il Genoa

Leggi anche: Sarri: “Partita difficile, so cosa devo chiedere a Babbo Natale”

“Oggi è stato risolto di comune accordo il contratto tra il PFK “Neftchi” e Adrian Mutu.”Neftchi” PFK ringrazia Adrian Mutu per la sua collaborazione e il suo duro lavoro e gli augura successo nelle sue attività future. Allo stesso tempo, il club esprime le sue più sentite condoglianze ad Adrian Mutu per la morte di sua madre”. Questo il contenuto dell’incredibile nota pubblicata sul sito del club azero PFK Neftchi, attualmente in lotta per le prime posizioni della Premier Leaguedell’Azerbaigian. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Mutu
Adian Mutu sulla panchina del club rumeno Neftchi Baku

Una scandalosa mancanza di tatto da parte del club azero che non ha voluto attendere neppure qualche giorno per comunicare il licenziamento all’ex attaccante di Juventus e Parma. Mutu, che ha appreso la notizia durante i funerali della madre in Romania, sarà sostituito sulla pancina del PFK Neftchi dal montenegrino Miodrag Bozsovics. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Mutu potrà tornare ad allenare in Romania

Mutu, che ha stabilito il Neftci in terza posizione a 13 punti dalla capolista Qarabag, riceverà dall’esonero una buonuscita di 350.000 euro e la possibilità di tornare subito al lavoro visto il forte interesse manifestato nei suoi confronti dal club rumeno del Petrolul Ploiesti. Secondo Gazeta Sporturilor la dirigenza rumena avrebbe infatti scelto lui per sostituire l’attuale allenatore Florin Parvu.

Argomenti