Vai al contenuto

Musica italiana in lutto: addio all’amato cantante

Musica italiana in lutto: addio all’amato cantante

Lutto nel mondo della musica italiana: il grande maestro si è spento all’età di 68 anni. La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile. Nell’ambiente artistico era amato e stimato da tutti. In queste ore tantissimi artisti gli hanno tributato omaggio. Il suo ricordo e la sua musica resteranno per sempre indelebili. (Continua…)

Leggi anche: Musica in lutto: l’amata cantante è morta a soli 48 anni

Leggi anche: Calcio italiano in lutto, l’ex campione di Serie A ucciso da un malore improvviso

colasurdo 683x1024

Lutto nella musica, addio all’amato cantante

Il mondo della musica colpito da un grave lutto. Il noto artista si è spento all’età di 68 anni. Era un vero e proprio maestro e nell’ambiente artistico era stimato sia come uomo che come professionista. La sua scomparsa, infatti, lascia un vuoto difficile da colmare. Come lui ne nascono veramente pochi. Il suo ricordo, però, resterà per sempre indelebile, così come la sua musica, che continuerà a vivere. Subito dopo l’annuncio della sua scomparsa, tantissimi artisti gli hanno tributato omaggio. I funerali sono già stati celebrati. (Continua…)

Leggi anche: Amadeus travolto dal lutto, la tragica scomparsa in Rai

Leggi anche: Raoul Bova, il grave lutto in famiglia: chi è morto

colasurdo marcello 683x1024

Marcello Colasurdo morto

È morto Marcello Colasurdo, un vero e proprio pezzo di storia della musica popolare napoletana. Era considerato da tutti il re della tammorra. È morto mercoledì scorso, nella sua Napoli, all’età di 68 anni. Da tempo era malato e le sue condizioni di salute erano assai precarie. I funerali del noto artista sono stati celebrati ieri, giovedì 6 luglio, a Pomigliano, nella chiesa di San Felice. Dopo l’annuncio della scomparsa, tantissimi artisti gli hanno tributato omaggio. Nell’ambiente, come abbiamo detto, era assai stimato. (Continua…)

marcello colasurdo 683x1024

Marcello Colasurdo morto: chi era

Marcello Colasurdo da tutti è considerato il re della tammorra. Era stato lo storico cantante de E’ Zezi, gruppo operaio di Pomigliano d’Arco. La sua frase celebre era: “È meglio una tammurriata che la guerra”. La tammurriata è una danza tradizionale della Campania. Viene eseguita in una vasta zona che va dalla bassa valle del Volturno, il casertano, l’area circumvesuviana, sino all’Agro Nocerino, il nolano ed alla Costiera amalfitana.

La tammorra, invece, è uno strumento musicale a percussione, o meglio un tamburo a cornice costituito da una membrana di pelle d’animale, quasi sempre capra o pecora, tesa su telaio circolare di legno, in genere quello dei setacci per la farina, al quale sono fissati, a coppie, dischetti di latta detti cicere oppure cimbale ricavati dai barattoli usati per le conserve.