x

x

Vai al contenuto

Mondiali 2030: si gioca in Portogallo, Spagna e Marocco

Mondiali 2030: si gioca in Portogallo, Spagna e Marocco

Ufficiale l’assegnazione dei Mondiali del 2030 a tre nazioni: le gare si disputeranno in Portogallo, Spagna e Marocco. C’è però una novità per quanto riguarda le sfide inaugurali della competizione mondiale.

I Mondiali del 2030

Ora è ufficiale, la FIFA ha assegnato i Mondiali di calcio del 2030 a Spagna, Portogallo e Marocco. I tre paesi hanno scelto infatti di dividersi gli oneri e gli onori dell’organizzazione come già fatto in precedenza anche da Canada, USA e Messico nella candidatura per il 2026 e da Italia e Turchia per gli Europei. La decisione è stata presa nella giornata di oggi all’unanimità dal Consiglio della FIFA dopo la consulta definitiva. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Napoli, De Laurentiis chiude il caso Osimhen: “Rinnova”

Leggi anche: Sinner vince la China Open: l’italiano è quarto nel ranking

Leo Messi
Lionel Messi esulta dopo aver segnato un gol in Argentina-Ecuador. (Photo by Daniel Jayo/Getty Images)

Gare inaugurali in Sudamerica

Gianni Infantino ha spinto per la collaborazione tra le varie Federazioni, a tal punto da premiare anche la CONMEBOL. Le gare inaugurali del torneo, infatti, si giocheranno in Sudamerica per onorare il centenario della prima edizione dei Mondiali. Una gara a testa per Paraguay, Uruguay e Argentina, prima del trasferimento del blocco delle sei squadre. Inoltre l’evento mondiale sarà il primo disputato in tre continenti, ovvero Africa, Europa e appunto America. “La prima di queste tre partite si giocherà ovviamente allo stadio dove tutto ha avuto inizio, nel mitico Centenario di Montevideo” ha dichiarato Gianni Infantino.

Leggi anche: S. Inzaghi: “Inter fantastica. E su Thuram…”

Argomenti