Vai al contenuto

Milan, Pobega si opera: gli effetti sul mercato

Milan, Pobega si opera: gli effetti sul mercato

Il centrocampista rossonero Tommaso Pobega sembra destinato all’operazione chirurgica dopo l’infortunio rimediato contro il Monza. A gennaio il mercato del Milan dovrà essere importante. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Tegola Real Madrid: rottura del crociato per Alaba

Leggi anche: De Laurentiis minaccia: “Non mando il Napoli in Arabia”

Moncada, Pioli, D'Ottavio
Moncada, Pioli e D’Ottavio riuniti a Milanello. (Photo by Giuseppe Cottini/AC Milan via Getty Images)

Nella giornata del ritorno a Milanello di Zlatan Ibrahimovic, il tecnico rossonero Stefano Pioli ha dovuto fare fronte alla nuova emergenza infortuni in casa Milan. La casistica più preoccupante riguarda Tommaso Pobega, che durante l’ultimo match di campionato contro il Monza ha riportato un danno che coinvolge la componente tendinea del retto femorale nell’inserzione con l’anca sinistra. Il centrocampista si sottoporrà giovedì a un consulto ma con ogni probabilità andrà incontro all’intervento chirurgico dunque a uno stop di diversi mesi.

Ecco allora che il Diavolo dovrà necessariamente intervenire nel mercato di gennaio, anche e soprattutto considerando la probabile partenza nella stessa finestra di Rade Krunic, uscito ormai definitivamente dalle rotazioni della mediana. Considerando anche la probabile convocazione di Bennacer con l’Algeria per la Coppa d’Africa, la necessità di operazioni in entrata per rinforzare la mediana è piuttosto marcata.

I nomi in orbita Milan

Vista la situazione, non ci sarà da sorprendersi se il Milan sarà una delle squadre più attive nella finestra di mercato invernale. Oltre che almeno un inevitabile rinforzo a centrocampo, il Diavolo ritoccherà anche la difesa. Il recupero di Thiaw e Kalulu richiede ancora diverso tempo e Pellegrino – che ha appena recuperato – non fornisce ancora sufficienti garanzie.

Un’opzione che rimane aperta è quella del rientro di Gabbia dal prestito al Villareal con sei mesi di anticipo: sarebbe una soluzione sicura e low-cost per i rossoneri. Il nome per l’attacco invece è quello di Guirassy, ma per l’attaccante dello Stoccarda serve un investimento non indifferente: la clausola è di 17,5 milioni di euro.