Vai al contenuto

Italiano: “Sbagliamo troppi rigori, non parlo di mercato”

Italiano: “Sbagliamo troppi rigori, non parlo di mercato”

La questione rigori sbagliati

Nico Gonzalez, prima di questa sera, è sempre stato infallibile dagli undici metri in Serie A. L’errore contro l’Inter però è risultato decisivo ai fini del risultato e avrebbe potuto dare un altro corso alla gara. Inoltre c’è un dato piuttosto negativo riguardante la Fiorentina nel 2024. In questo inizio di anno la Viola ha fallito ben 3 penalty su quattro, rivelando un problema di base nell’esecuzione del tiro dagli undici metri. Una tendenza che preoccupa Italiano, che ha sottolineato l’aspetto piscologico dei propri giocatori. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Inzaghi: “Dovevamo chiuderla, poteva succedere di tutto”

Leggi anche: Thiago Motta non parla dell’arbitro: ecco cosa è successo

Gonzalez
Nicolás Iván González con la maglia della Fiorentina (Foto di Gabriele Maltinti/Getty Images)

Il mercato non aiuta

Il tecnico della Fiorentina settimana scorsa aveva avuto un colloquio con la dirigenza per chiedere rinforzi dal mercato. Per Italiano la Fiorentina necessita di un paio di acquisti per poter puntare al quarto posto a fine stagione. Senza rinforzi difficilmente la squadra potrà mantenere i ritmi delle concorrenti nella lotta per la Champions League. Alla domanda dei giornalisti sul mercato il mister ha evitato qualsiasi risposta, facendo intendere qualche discrepanza con la società. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Lautaro Martinez festeggia la rete
Lautaro Martinez esultanza rabbiosa dopo il gol dell’Inter (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Le parole di Italiano

Oltre che arrabbiato, sono un po’ deluso dal fatto che in partite come queste noi non riusciamo mai a trovare quella giocata per raddrizzarle o non perderle tante volte è successo che riusciamo a lavorare nella metà campo avversaria e non portiamo a casa punti. Abbiamo avuto anche l’occasione del rigore, dico sempre che è un’opportunità da non sbagliare” ha dichiarato Vincenzo Italiano al termine della gara.

Leggi anche: Un Napoli inconcludente, i dati sull’attacco fanno riflettere

Argomenti