Vai al contenuto

Inter, Inzaghi: “Gruppo solido, abbiamo tanta ambizione”

Inter, Inzaghi: “Gruppo solido, abbiamo tanta ambizione”

Con una vittoria contro il Genoa l’Inter diventerebbe con una giornata di anticipo la squadra campione d’inverno della Serie A. I nerazzurri concluderanno contro i rossoblù un 2023 ricco di soddisfazione. Ma Inzaghi non vuole guardare indietro e rilancia: “Non dimentichiamo ciò che abbiamo raggiunto, ma abbiamo tanta ambizione e con quella guardiamo al 2024“. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Kean: “Infanzia difficile, Allegri è il mio papà sportivo”

Leggi anche: Dzeko stagione da top player: i numeri con il Fenerbahce

Inzaghi dà indicazioni si suoi giocatori
Simone Inzaghi dirige l’allenamento dei nerazzurri (Photo by Mattia Ozbot – Inter/Inter via Getty Images)

Quella contro il Genoa sarà una trasferta decisiva per l’Inter. Con una vittoria i nerazzurri sarebbero campioni d’inverno in Serie A con una giornata di anticipo e darebbero una splendida conclusione a un 2023 già ricco di soddisfazioni. Vincere a Marassi però è fondamentale innanzitutto per la classifica: Inzaghi deve fare i conti con le assenze di Lautaro e Dimarco, ma la fame Scudetto è più grande anche delle assenze. Così ha presentato il match il tecnico nerazzurro alla vigilia:

Sarà una partita combattuta perché il Genoa è in un ottimo momento, ha giocatori di qualità e un allenatore molto preparato. Servirà un match accorto e di grandissima intensità. Vedremo come scenderanno in campo, ma i nostri principi rimarranno sempre gli stessi così come la fisionomia di gioco. Avremo qualche assenza, ma il turnover per noi deve essere un’ottima soluzione e non un problema. Lo abbiamo già dimostrato in passato“.

I numeri in attacco

Uno dei principali punti di forza dell’Inter finora in stagione è rappresentato sicuramente dalla fase offensiva. I nerazzurri hanno il migliore attacco della Serie A, che ha realizzato la bellezza di 41 reti (dieci in più del Milan secondo). Queste le parole di Inzaghi sul particolare primato: “Siamo soddisfatti dei nostri numeri finora, ma dovremo continuare a fare bene sia nella fase offensiva che in quella difensiva. Il segreto sta nella grandissima disponibilità di tutti i giocatori, il gruppo è molto solido e i ragazzi stanno bene insieme. L’abbraccio collettivo sul gol di Barella contro il Lecce è stato bellissimo, la solidità del gruppo è fondamentale“.

Il bilancio del 2023

Il tecnico nerazzurro ha dichiarato che il 2023 è stato un anno ricco di soddisfazioni, sottolineando la vittoria di un trofeo e l’emozione stimolante di giocare la finale di Champions. Ha aggiunto che non devono dimenticare ciò che hanno raggiunto, ma che hanno molta ambizione e guardano al 2024 con ottimismo.

Argomenti