Vai al contenuto

Incidente a Mestre, sul bus una coppia in viaggio di nozze: la terribile scoperta sulla sposa

Incidente a Mestre, sul bus una coppia in viaggio di nozze: la terribile scoperta sulla sposa

Antonela e Marco si erano sposati lo scorso 10 settembre. La vita dei due giovani è cambiata per sempre la notte di martedì 4 ottobre 2023. I due si trovavano su un bus, diretti verso un campeggio di Marghera. Avevano scelto Venezia come tappa del loro viaggio di nozze. Purtroppo però, non tutto è andato secondo i piani. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Belen sta male e la situazione peggiora: figlia affidata alla sorella

Leggi anche: Aereo si schianta sul tetto di una casa: morto un italiano

incidente mestre 683x1024

Incidente a Mestre, tra le vittime una neo sposa di 24 anni

Nel drammatico incidente avvenuto a Mestre martedì 3 ottobre 2023, il bilancio dei morti è spaventoso: sono 21 e 15 i feriti che al momento si trovano in ospedale. Tra le vittime c’è anche Antonela, giovane di 24 anni che, circa una ventina di giorni fa, aveva sposato Marco Bakovic. Il ragazzo è sopravvissuto alla tragedia ma al momento si trova in ospedale. La coppia proveniva da Spalato, in Dalmazia. Antonela era incinta di sei mesi. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Incidente a Mestre, la psicologa rompe il silenzio: le condizioni dei feriti

Leggi anche: Striscia la notizia, l’orrore in diretta: cosa fanno all’inviata

antonela marco 683x1024

La dinamica del tragico incidente

Poco dopo le 19.30 di martedì, un bus elettrico pieno di turisti stranieri diretti verso un campeggio di Marghera, è precipitato dalla rampa di un cavalcavia e ha preso fuoco dopo un volo di oltre dieci metri. Le vittime dell’incidente del bus in totale sono 15. Sono nove ucraini, 4 rumeni, 3 tedeschi, un italiano (l’autista Alberto Rizzotto), un croato, due portoghesi, un sudafricano. (Continua dopo le foto)

incidente bus mestre 683x1024

Perché il bus è precipitato

La Procura tra indagando per accertare le cause del disastro. Sono due le ipotesi principali al vaglio della magistratura sulle cause della tragedia. È possibile che l’autista abbia tentato una manovra azzardata, con l’affiancamento ad un altro bus e il guardrail, vecchio e inefficiente, non avrebbe salvato il mezzo. L’altra imputerebbe la colpa ad un malore dell’autista che avrebbe perso il controllo del mezzo.