Vai al contenuto

Hellas Verona in bancarotta: la nota del club

Hellas Verona in bancarotta: la nota del club

La Guardia di Finanza di Bologna ha sequestrato il 100% delle quote del club e il proprietario del club scaligero Maurizio Setti è indagato per bancarotta. Il gip ha emesso un decreto di sequestro preventivo riguardante la partecipazione azionaria della società Star Ball Srl, pari al 100% delle quote dell’Hellas Verona.

Leggi anche: Napoli, riscattato Simeone dall’Hellas Verona: le cifre

Leggi anche: Fiorentina-Verona 1-0: i viola agganciano il Napoli

La nota della Guardia di Finanza ha evidenziato come in seguito agli accertamenti condotti si sarebbero rintracciati “episodi di distrazione, perpetrati tramite la cessione delle azioni rappresentative” del Verona dalla società fallita alla Star Ball Srl riconducibile allo stesso Maurizio Setti. Il gip del tribunale di Bologna dopo aver messo sotto sequestro il club ha nominato come custode della quota il commercialista Stefano Reverberi. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Giocatori del Verona esultano
Cyril Ngonge del Verona festeggia il gol con i compagni di squadra durante la partita di Serie A TIM tra Udinese Calcio e Hellas Verona FC al Bluenergy Stadium il 3 dicembre 2023 a Udine, Italia. (Foto di Timothy Rogers/Getty Images)

Nelle scorse ore l’Hellas Verona ha commentato l’accaduto attraverso una nota ufficiale pubblicata sul proprio sito: “La vicenda del sequestro non riguarda il patrimonio di Hellas Verona F.C. s.p.a. (“HV”), che non viene toccato – scrive il club – Il sequestro si inserisce, come ennesima schermaglia giudiziale, nella controversia tra il Gruppo societario di Maurizio Setti e il Gruppo societario di Gabriele Volpi”.

Setti è sereno e tranquillo

Il comunicato conclude: “Maurizio Setti e Star Ball s.r.l. sono sereni e tranquilli, perché sono convinti di poter dimostrare, anche in quest’occasione, la correttezza, legittimità e liceità del loro operato e la carenza dei presupposti del sequestro. Hanno, quindi, dato mandato ai loro legali di agire immediatamente per impugnare il sequestro preventivo”.

Argomenti