x

x

Vai al contenuto

Giulia e Filippo, gli ex fidanzati scomparsi: la rivelazione dello zio

Giulia e Filippo, gli ex fidanzati scomparsi: la rivelazione dello zio

Un nuovo caso di cronaca sta tenendo gli italiano con il fiato sospeso in queste ultime ore. Da sabato sera 11 novembre 2023 si sono perse le tracce di Giulia Cecchettin di Vigonovo (Venezia) e Filippo Turetta di Torreglia (Padova). Hanno entrambi 22 anni e frequentano Ingegneria all’Università di Padova. Si sono incontrati sabato alla Nave de Vero di Marghera, poi sono spariti. Sono ore di angoscia per le famiglie di due ventiduenni che hanno in comune una relazione sentimentale avuta in passato e lo studio. Non appena l’allarme è stato diramato ai Carabinieri, è scattata la ricerca dei due ragazzi, anche con con migliaia di post di condivisione sui social. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Kata scomparsa, la drammatica notizia sul padre poco fa: è finita male per lui

Leggi anche: Edoardo Camilli, il 17enne scomparso: poco fa è arrivata la notizia

Leggi anche: Addio Ivan, il ragazzo di 16 anni scomparso da casa: come l’hanno trovato

Leggi anche: Kata scomparsa, parla l’avvocato della madre: cosa si aspettano dalle indagini in Perù

Giulia e Filippo, gli ex fidanzati scomparsi: la rivelazione dello zio

Da sabato sera 11 novembre 2023 si sono perse le tracce di Giulia Cecchettin di Vigonovo e Filippo Turetta di Torreglia. Il padre di Giulia ha formalizzato ieri la denuncia di scomparsa presso la caserma dei Carabinieri di Vigonovo. Altrettanto hanno fatto i familiari di Filippo che hanno chiesto il supporto ai militari della stazione di Teolo. Come succede nei casi di scomparsa, la prefettura ha attivato il protocollo di ricerche, non escludendo al momento alcuna ipotesi. Dal pomeriggio di domenica e per tutta la notte gli inquirenti hanno lavorato per raccogliere elementi utili al rintraccio. Dalle prime ore di oggi, 13 Novembre 2023, sono operativi anche i cani molecolari per la ricerca di persone del Nucleo cinofili di Torreglia. A Vigonovo è presente il comandante provinciale Nicola Conforti, che dirige personalmente le attività in sinergia con i Comandi di Padova e Treviso.

Lo zio di Giulia, Andrea Camerotto, parlando con la stampa ha ricostruito così gli ultimi avvenimenti noti: “Giulia è sparita sabato, tra le 22.45 e le ore successive, assieme al suo ex. Si frequentavano dopo essersi lasciati in maniera amichevole, ma abbiamo sempre avuto l’impressione che Filippo fosse attratto da una continuazione della relazione con Giulia”. Dopo la cena alla Nave de vero, “c’è stato il ritorno a Vigonovo. Sono arrivati in un parcheggio, qualcuno li ha visti alle 23.15. L’avvistamento è dovuto a un litigio che c’è stato tra i due. Un vicino, mentre fumava, ha sentito la grida di Giulia“. Lei, riferisce lo zio, “è stata trattenuta in macchina da Filippo, che poi si è dileguato verso la strada che porta al cimitero e che può portare in via Vigonovese, verso Padova, oppure verso il centro di Vigonovo. La macchina è guidata da Filippo ed è una Fiat Grande Punto. I telefoni sono spenti da sabato notte e non abbiamo avuto modo di contattare nessuno dei ragazzi”. (Continua a leggere dopo la foto)

Le indagini proseguono

In queste ore la zona al confine tra Treviso e Pordenone è sorvolata da vari elicotteri che sono alla ricerca di eventuali avvistamente o indizi. Quando sono usciti di casa, Giulia indossava una gonna marrone e un maglione azzurro. Filippo invece ha i capelli corti e gli occhi chiari, veste con scarpe modello Adidas, felpa e giubbotto. L’ultimo suo messaggio di Giulia è arrivato alla sorella alle 22 e 43 di sabato. Anche il cellullare del giovane si sarebbe agganciato, intorno alle 23, a una cella telefonica a Fossò, non lontano da dove abita l’ex fidanzata. Filippo aveva inviato un ultimo messaggio alla madre per avvisare che si sarebbe fermato fuori a cena, poi il silenzio.