x

x

Vai al contenuto

Genoa-Frosinone finisce 1-1: Gudmundsson timbra ancora

Genoa-Frosinone finisce 1-1: Gudmundsson timbra ancora

La partita tra Genoa e Frosinone si è conclusa con un pareggio per 1-1. Gudmundsson ha segnato per il Genoa al 30′ minuto, mentre Reinier ha segnato per il Frosinone al 36′ minuto. Un punto a testa che serve più al Frosinone che al Genoa: i laziali salgono al terz’ultimo posto a quota 25, in piena lotta salvezza. I rossoblu raggiungono 35 punti, con un ampio margine di sicurezza a poche giornate dal termine.

Un punto a testa

La partita di calcio si è giocata allo Stadio Luigi Ferraris di Genova. Il Genoa (3-5-2) schiera in porta Martinez, in difesa Bani, Vogliacco e Vasquez, a centrocampo Sabelli, Frendrup, Badelj, Messias e Spence, in attacco Gudmundsson e Retegui.
Il Frosinone (3-4-2-1) risponde con Turati tra i pali, Lirola, Okoli e Romagnoli in difesa, Zortea, Brescianini, Barrenechea e Valeri a centrocampo, Soulé e Reinier alle spalle dell’unica punta Cheddira.
L’arbitro della partita è Luca Sacchi di Macerata.

Momenti clou dello scontro tra Genoa e Frosinone

Genoa subito pericoloso con un doppio colpo di testa su angolo: prima Vasquez colpisce la traversa, poi sulla ribattuta Sabelli costringe Turati a un grande intervento. Al 23′, Vasquez ci prova con un gran sinistro che termina non lontano dall’incrocio dei pali. Quattro minuti dopo, Gudmundsson entra in area e subisce un contrasto falloso da Okoli, conquistando un calcio di rigore per il Genoa. Gudmundsson stesso si incarica della battuta e spiazza Turati con un destro di piatto alla sua destra, portando in vantaggio i padroni di casa. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: I 10 calciatori più alti di tutti i tempi

Leggi anche: I calciatori più pagati che non vedremo agli Europei

Gilardino con i giocatori del Genoa
Alberto Gilardino, tecnico del Genoa, dà indicazioni a Bani e Dragusin (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Tuttavia, la gioia del Genoa dura poco, perché al 36′ Reinier pareggia su assist di Zortea con un rasoterra in area. La partita continua a essere intensa e combattuta, con entrambe le squadre che cercano di prendere il sopravvento. Al 39′, Brescianini impegna Martinez di potenza, mentre al 42′ Retegui e Badelj vengono ammoniti per gioco scorretto.
Il primo tempo si conclude con un minuto di recupero, durante il quale non ci sono ulteriori emozioni. Le squadre vanno negli spogliatoi con il punteggio di 1-1.

La ripresa inizia con un Genoa più intraprendente, che cerca subito di impensierire la difesa del Frosinone. Al 54′, Retegui è costretto a lasciare il campo per un infortunio e viene sostituito da Haps. Sei minuti dopo, Zortea riceve un cartellino giallo per un intervento in ritardo su Bani.
Il Frosinone prova a reagire e Gudmundsson serve Messias, il cui sinistro a giro dai 25 metri sfiora l’incrocio dei pali. Nel finale di partita, ci sono diverse sostituzioni: Sabelli esce per Thorsby, Reinier per Mazzitelli e Badelj per Ankeye. Anche Cheddira e Soulè lasciano il campo, sostituiti rispettivamente da Cuni e Ibrahimovic.
Nel recupero, l’arbitro assegna un calcio di rigore al Frosinone, ma dopo una review del VAR lo revoca perché il tocco è di testa e non di mano. La partita si conclude con un pareggio per 1-1 tra Genoa e Frosinone. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Junior Messias
Junior Messias in campo nella sfida pareggiata dal Genoa (Getty Images)

I prossimi appuntamenti di Genoa e Frosinone

Dopo la partita, il Genoa è rimasto 12° in classifica, mentre il Frosinone è rimasto 18°.

Genoa
– Gioca contro il Verona il 7 aprile a Verona (Serie A)
– Gioca contro la Fiorentina il 15 aprile a Firenze (Serie A)
– Gioca contro la Lazio il 19 aprile a Genova (Serie A)
Frosinone
– Gioca contro il Bologna il 7 aprile a Frosinone (Serie A)
– Gioca contro il Napoli il 14 aprile a Napoli (Serie A)
– Gioca contro il Torino il 21 aprile a Torino (Serie A)

Leggi anche: Lazio-Juventus 1-0: il gol decisivo di Marusic

Argomenti