x

x

Vai al contenuto

Calcio sotto choc, il famoso campione ucciso a colpi di pistola

Calcio sotto choc, il famoso campione ucciso a colpi di pistola

Il mondo del calcio piange la scomparsa di una giovane promessa. Una tragedia che ha sconvolto sportivi e non: a soli 24 anni il calciatore è stato stato assassinato a colpi di pistola da alcuni malviventi che gli hanno poi rubato l’auto. È successo in una stazione di servizio, ieri 3 aprile.

Leggi anche: Italia in lutto, se ne va un grande: addio al maestro

Leggi anche: Antonella Di Massa, risolto in diretta a “Chi l’ha visto?” il mistero dell’auto bianca

Il famoso campione ucciso a colpi di pistola

Il mondo del calcio sudafricano piange la scomparsa di Luke Fleurs, difensore del Kaizer Chiefs. A soli 24 anni il calcaitore ha perso la vita la sera di mercoledì 3 aprile in una stazione di servizio alla periferia di Johannesburg. Ucciso a colpi di pistola da alcuni malviventi che gli hanno poi rubato l’auto.

Un portavoce della polizia di Gauteng, il tenente colonnello Mavela Masondo, ha raccontato ai media locali che il giovane è entrato nella stazione di servizio e mentre aspettava che il benzinaio lo servisse, ha affrontato due uomini armati, che gli hanno puntato contro un’arma da fuoco, lo hanno trascinato fuori dal veicolo e poi gli hanno sparato alla parte superiore del corpo.: “Sì, gli hanno puntato contro un’arma da fuoco e lo hanno trascinato fuori dalla sua macchina, poi gli hanno sparato” (continua dopo la foto)

Leggi anche: Grave lutto per la famosa attrice, è morto il papà

Il commento della squadra

Fleurs è stato immediatamente trasportato nell’ospedale più vicino, dove è deceduto. “Un sospettato si è allontanato con l’auto della vittima, seguito dal suo complice”, ha aggiunto Masondo, che ha anche confermato che non è ancora avvenuto alcun arresto. Fleurs aveva firmato per il Kaizer Chiefs, club di Soweto, quartiere di Johannesburg, che milita nella massima serie sudafricana, nell’ottobre scorso.

Questa è una notizia tragica“, il commento della sua squadra, dove era sbarcato l’anno scorso il difensore e che aveva commentato sui social con: “I sogni diventano realtà“. “Le nostre più sentite condoglianze vanno alla famiglia di Fleurs, agli amici e alla più ampia comunità calcistica sudafricana in questo momento difficile“, l’omaggio del club (continua dopo la foto)

La carriera

Il difensore aveva iniziato la sua carriera da ragazzino all’Ubuntu Cape Town, per poi passare a 18 anni al SuperSport United, club di Pretoria. Da qui l’arrivo al Kaizer Chiefs. Con il Sudafrica Under 21 ha partecipato alle Olimpiadi di Tokyo nel 2021, giocando titolare in tutte e tre le gare del girone.