Vai al contenuto

Bisseck e Barella: l’Inter batte 2-0 il Lecce e si riporta a +4 sulla Juve

Bisseck e Barella: l’Inter batte 2-0 il Lecce e si riporta a +4 sulla Juve

Reazione immediata dell’Inter di Simone Inzaghi, che dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia ha battuto il Lecce in campionato: 1-0 il risultato finale. Decisiva la prima rete in Serie A di Bisseck. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Ufficiale, Osimhen ha rinnovato con il Napoli

Leggi anche: Ilic replica a Zarraga: 1-1 tra Torino e Udinese

Inter-Lecce
Valentin Gendrey dell’US Lecce e Henrikh Mkhitaryan dell’FC Internazionale lottano per il possesso palla durante la partita di Serie A TIM tra FC Internazionale e US Lecce allo Stadio Giuseppe Meazza il 23 dicembre 2023 a Milano, Italia. (Foto di Marco Luzzani/Getty Images)

Torna alla vittoria l’Inter di Simone Inzaghi, che riscatta immediatamente l’eliminazione dalla Coppa Italia contro il Bologna. Contro il Lecce – nel match valido per la diciassettesima giornata di campionato – termina 2-0 a San Siro. Primo tempo che vede i nerazzurri passare in vantaggio al termine della frazione: al 43′ Bisseck segna il primo gol in Serie A sfruttando di testa un assist su punizione di Calhanoglu. Pochi minuti prima il difensore era andato vicino al gol cogliendo in pieno la traversa. Da segnalare anche due gol divorati da Arnautovic: il primo al 10′, con una conclusione di prima ribattuta da Falcone e il secondo al 22′, con l”ex Bologna che messo in porta da Barella fallisce clamorosamente a tu per tu con i portiere calciando a pochi centimetri dal palo.

A inizio ripresa il Var toglie un rigore precedentemente assegnato al Lecce: il fallo il mano di Carlos Augusto è avvenuto con il braccio attaccato al corpo. I nerazzurri amministrano per tutta la ripresa e al 78′ chiudono il match con Barella, bravo a sfruttare l’assist-magia di Arnautovic con il tacco spalle alla porta. All’83 i pugliesi rimangono in dieci uomini a causa dell’espulsione rimediata da Banda, eccessivo nelle proteste. L’Inter conquista così la quarta vittoria consecutiva in campionato e si riporta a 4 punti di vantaggio dalla Juventus seconda.

Inter-Lecce, il tabellino

INTER (3-5-2): Sommer; Bisseck, Acerbi, Bastoni; Darmian, Barella (44′ st Frattesi), Calhanoglu (30′ st Asslani), Mkhitaryan (44′ st Klaasen), Carlos Augusto (39′ st Pavard); Thuram (39′ st Sanchez), Arnautovic. A disposizione: Di Gennaro, Audero, Sensi, De Vrij, Agoumè, Motta, Stabile, Sarr. All.: S. Inzaghi. 

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey (41′ st Venuti), Pongracic, Baschirotto, Gallo; Gonzalez (1′ st Kaba), Ramadani, Oudin (41′ st Sansone); Strefezza (19′ st Rafia), Piccoli (28′ st Krstovic), Banda. A disposizione: Brancolini, Samooja, Dorgu, Berisha, Listkowski, Faticanti, Smajlovic, Blin, Touba. All.: D’Aversa. 

ARBITRO: Marcenaro di Genova

MARCATORI: 43′ st Bisseck (I), 33′ st Barella (I).

AMMONITI:  Calhanoglu, S. Inzaghi, (I); Gonzalez, Piccoli, Pongracic (L). Recupero: 2′ pt, 4′ st. 

Le parole di Inzaghi

Intervenuto nel post-partita, Simone Inzaghi ha commentato la quarta vittoria consecutiva ottenuta dall’Inter in campionato. Una vittoria che permette ai nerazzurri di riportarsi a 4 lunghezze di vantaggio sulla Juventus seconda. Queste le parole del tecnico:

Venivamo da un risultato che non ci faceva felici, mercoledì la squadra meritava la qualificazione. Eravamo molto delusi ma avevamo la giusta concentrazione. I ragazzi sono stati lucidi, non sono stati frenetici, è questo che avevo chiesto alla vigilia. Dovevamo stare attenti e i ragazzi hanno fatto un’ottima gara. Una vittoria meritata. Arnautovic? Stasera per la prestazione che ha fatto è come se avesse fatto due gol. È stato bravissimo dal primo all’ultimo minuto, ha lavorato in entrambe le fasi: l’unico dispiacere è che non abbia trovato il gol“.

Argomenti