Vai al contenuto

Amadeus, dopo lo scandalo che ha colpito Chiara Ferragni è il suo turno: cosa succede

Amadeus, dopo lo scandalo che ha colpito Chiara Ferragni è il suo turno: cosa succede

Dopo lo scandalo del pandoro Balocco che ha colpito Chiara Ferragni, la quale ne sta ancora pagando le conseguenze, è il turno di Amadeus. AgCom avrebbe chiesto l’intervento, che farà anche istanza alla Rai, per inibire Amadeus dalla conduzione del Festival in quanto avrebbe “tratto profitto indebito”. Una multa salata che Codacons e Assourt chiedono al tribunale di far pagare agli interessati e non all’azienda pubblica.

Leggi anche: Chiara Ferragni riappare sui social ma tutti notano il triste dettaglio

Leggi anche: Fedez di nuovo in ospedale: la notizia bomba poco fa

Screenshot 2024 01 18 alle 16.29.41 740x1024

Cosa sta succedendo

Il 31 gennaio il Tar deciderà in merito alla sanzione di 175mila euro che Agcom ha inflitto alla Rai lo scorso giugno per la diretta social andata in onda durante il Festival di Sanremo 2023 da Chiara Ferragni e Amadeus. L’influencer era una delle co-conduttrici, sul palco dell’Ariston aveva fatto aprire al conduttore televisivo un profilo su Instagram, considerata dall’autorità per le garanzie nelle comunicazioni pubblicità occulta in favore di Instagram. L’azienda ha impugnato la decisione davanti al tribunale amministrativo, che si esprimerà appunto a fine mese. Ma nel frattempo si sono inseriti anche il Codacons e Assourt, con due richieste principali. La prima, che siano gli stessi Amadeus e Ferragni a pagare di tasca loro la multa, qualora il Tar la confermasse. La seconda, una sospensione di Amadeus dalla conduzione del Festival. (continua dopo la foto)

Leggi anche: Chiara Ferragni, la peggiore delle notizie per lei dopo il caso Balocco

chiara ferragni

La sospensione di Amadeus

Abbiamo presentato un intervento al Tar chiedendo di rigettare il ricorso della Rai e confermare la sanzione dell’Agcom, trattandosi di un illecito evidente che ha prodotto un duplice danno ai cittadini” spiega Assourt, che aggiunge ancora: “Da un lato infatti gli utenti sono stati costretti a subire una pubblicità occulta realizzata da Amadeus e Chiara Ferragni durante il Festival, dall’altro hanno dovuto pagare di tasca propria la sanzione da 175mila euro, essendo la Rai finanziata con i soldi dei cittadini che pagano il canone

Si apre poi un nuovo fronte. Dal comunicato presentato dalle due associazioni si legge che “Il conduttore ha tratto un indebito profitto dalla pubblicità del suo profilo Instagram fatta dagli schermi pubblici della Rai nel corso di un evento seguitissimo come Sanremo, violando tutte le regole interne dell’azienda e il Codice Etico. Per tali motivo abbiamo presentato una istanza alla Rai chiedendo di inibire ad Amadeus la conduzione del prossimo Festival, e tutti gli atti del procedimento sono stati girati alla Corte dei Conti, affinché apra una formale inchiesta per possibili danni erariali