Vai al contenuto

Alessandro Meluzzi colpito da ischemia: fate attenzione a questi sintomi

Alessandro Meluzzi colpito da ischemia: fate attenzione a questi sintomi

Il famoso psichiatra Alessandro Meluzzi è stato colpito da un’ischemia mentre si trovava nel suo studio medico a Rimini insieme ad un paziente. È successo nel pomeriggio di sabato, 2 dicembre 2023. La situazione è apparsa subito grave e una volta arrivato all’ospedale è stato trasferito a Cesena, al Bufalini, dove è stato operato d’urgenza. Come sta oggi il famoso medico? Quali sono i sintomi del male che lo ha colpito? (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Nuova truffa al distributore di benzina: fate attenzione, cosi vi rubano tutto

Leggi anche: Filippo Turetta, interrogatorio di nove ore: le risposte alle domande del pm

meluzzi 1 683x1024

Come sta Alessandro Meluzzi

Attualmente il medico si trova ricoverato in ospedale nel reparto animazioni. Le sue condizioni sono ancora gravi e la situazione attualmente è stabile. Tra i tanti auguri di pronta guarigione anche quelli di Red Ronnie, che ha fatto sapere che ieri avrebbe dovuto incontrarlo per documentare un incontro con Don Alessandro Minutella. “Stiamo pregando per lui – ha scritto il conduttore sui social -. Sono rimasto in contatto con chi gli sta vicino. Alessandro è troppo importante per non tornare a dirigere la difesa della verità”. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Giulia Cecchettin, dall’autopsia i dettagli orribili sull’omicidio

Leggi anche: Pierina Paganelli, svolta nelle indagini: cos’hanno scoperto sul killer

sintomi ischemia 683x1024

Cos’è l’ischemia

L’Ischemia è una riduzione o totale interruzione dell’apporto di sangue a organi e tessuti dell’organismo. La gravità di questo disturbo dipende dalla durata della parziale o totale assenza di ossigeno. Il risultato è sempre una carenza di ossigeno, che deve essere affrontata il prima possibile per evitare gravi conseguenze. Le cause alla base dell’ischemia sono molteplici: le più comuni prevedono un’ostruzione dei vasi arteriosi (aterosclerosi, trombosi, embolia). Altre cause possono essere patologie cardiache, ipotensione, eventi traumatici o compressione dei vasi dovuta per esempio a tumori. Per trattare l’ischemia, bisogna agire tempestivamente affinché i tessuti colpiti rimangano con poco o senza ossigeno il meno possibile. In generale, il trattamento di qualsiasi forma di ischemia prevede il ripristino del flusso sanguigno interrotto e il monitoraggio costante del paziente: questo avviene con dei farmaci che permettono di sciogliere il coagulo. (Continua dopo le foto)

meluzzi ischemia sintomi 683x1024

Alessandro Meluzzi colpito da ischemia: quali sono i sintomi

sintomi dell’ischemia dipendono dall’organo colpito. Se non arriva sangue in una determinata parte del corpo è possibile avvertire formicolii, senso di oppressione, cianosi, spasmi, angina pectoris. Se l’ischemia è cerebrale i sintomi più frequenti sono problemi alla vista (come cecità da un occhio e visione doppia), difficoltà a parlare, difficoltà nel movimento, perdita di conoscenza, senso di debolezza a un braccio, a una gamba a una metà del corpo o esteso a tutto l’organismo. Nell’ischemia transitoria i sintomi durano fino ad un massimo di 24 ore. Se invece i sintomi persistono è possibile che questi causino ictus e possibili danni irreversibili al cervello, fa sapere icsmaugeri.