x

x

Vai al contenuto

Vittorio Sgarbi interviene dopo la morte di Berlusconi: “È ridicolo”

Vittorio Sgarbi interviene dopo la morte di Berlusconi: “È ridicolo”

Vittorio Sgarbi Berlusconi. Il noto critico d’arte è intervenuto subito dopo la morte di Silvio Berlusconi. Una scelta in particolare non gli è piaciuta. Sgarbi ha usato parole forti, che hanno lasciato a bocca aperta molte persone. “È ridicolo“, esclama Sgarbi. (Continua…)

Leggi anche: Italia in lutto, addio a Silvio Berlusconi: le cause della morte

Leggi anche: Silvio Berlusconi è morto: ha fatto la storia del calcio

(Photo by Stefano Guidi/Getty Images)

La morte di Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi è morto all’età di 86 anni. Il Cavaliere, com’era soprannominato, era ricoverato da alcuni giorni all’Ospedale San Raffaele di Milano. Le sue condizioni di salute sarebbero precipitate tutte d’un tratto. Prima di tornare in ospedale, Berlusconi era stato ricoverato circa quarantacinque giorni nel noto nosocomio milanese. In quel caso era stato annunciato che l’ex premier soffriva di leucemia.

Con lui se ne va un pezzo di storia del nostro paese. Un uomo che, nel bene e nel male, è entrato nell’immaginario collettivo, condizionando l’opinione pubblica italiana ed estera. È stato uno dei politici più influenti degli ultimi trent’anni, nonché un imprenditore di grande successo. Ha portato al successo prima Mediaset, oggi diretta avversaria della Rai, e poi il Milan. (Continua…)

Leggi anche: Morte Silvio Berlusconi, ecco cosa spetta dell’eredità a Marta Fascina

Leggi anche: Pier Silvio Berlusconi, la straziante lettera scritta per papà Silvio: italiani in lacrime

I funerali del Cavaliere

I funerali di Silvio Berlusconi si sono tenuti oggi alle 15 presso il Duomo di Milano. Migliaia di persone all’esterno della Cattedrale hanno accolto il feretro dell’ex premier. All’interno, invece, erano presenti, oltre a tutti i parenti, anche personalità del mondo dello spettacolo e della politica. Grande commozione per l’ultimo saluto al Cavaliere. (Continua…)

(Photo by Stefano Guidi/Getty Images)

Vittorio Sgarbi interviene dopo la morte di Silvio Berlusconi

Il noto critico d’arte Vittorio Sgarbi è intervenuto poco dopo la morte di Silvio Berlusconi. Egli ha commentato la scelta, quasi “obbligata”, di cremare l’ex premier. Dopo le esequie, i resti mortali dell’ex premier saranno cremati nel Tempio Crematorio Valenziano Panta Rei, in provincia di Alessandria, e le ceneri del Cavaliere dovrebbero essere conservate ad Arcore. Per Berlusconi è stata esclusa la tumulazione nel mausoleo di Cascella fatto costruire dal Cavaliere come tomba per amici e parenti più stretti. “Per un’idiozia, una legge ridicola, di cui Berlusconi si è accorto solo dopo averlo fatto costruire, il sacrario di Cascella resta una scatola vuota”, ha detto all’Adnkronos Vittorio Sgarbi.