Vai al contenuto

Serie A, è Super Milan: 4-1 contro il Torino

Serie A, è Super Milan: 4-1 contro il Torino

Convincente e netta vittoria del Milan che a San Siro batte per 4-1 il Torino di Juric. Secondo successo consecutivo per i rossoneri che sbloccano il match nel primo tempo con Pulisic, alla seconda rete in due gare, su assist splendido del nuovo acquisto Loftus-Cheek. La reazione dei granata non si fa attendere e arriva dopo pochi minuti il pareggio, un po’ convulso, di Schuurs che in girata realizza il pari sfruttando un tiro sbilenco di Ricci. Il pareggio del Torino non ha però lunga durata e nel finale di primo tempo è Giroud a realizzare la seconda rete stagionale su calcio di rigore dopo l’intervento del VAR. Nei minuti di recupero arriva il 3-1 del Diavolo sull’asse Leao-Theo Hernandez con il francese che con un tocco sotto supera Milinkovic-Savic da posizione defilata.

Leggi anche: Serie A, i colpi più costosi dell’estate: la classifica

Leggi anche: Serie A, colpo Frosinone: battuta l’Atalanta

Nella ripresa il Milan amministra con ordine e disciplina il doppio vantaggio accumulato nel primo tempo. La quarta rete arriva ancora su rigore, fallo di Schuurs su Leao, con Giroud che chiude il match siglando la sua personale doppietta. Nel finale di gara spazio anche ai nuovi acquisti Okafor, Musah e Cukwueze ma il match è ormai archiviato: il Milan sale al comando della Serie A a punteggio pieno. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Esultanza Hellas Verona
Esultanza dell’Hellas Verona dopo la prima vittoria ottenuta al Bentegodi contro la Roma

Verona-Roma 2-1: scaligeri a punteggio pieno. Roma un punto in due gare

Sconfitta a sorpresa della Roma al Bentegodi contro l’Hellas Verona. A sbloccare il match dopo appena 4 minuti è Duda, bravo a ribattere in rete una respinta goffa di Rui Patricio dopo una conclusione da fuori area. Prima dell’intervallo arriva il raddoppio dei padroni di casa su un clamoroso contropiede che vede l’intera squadra di Mourinho effettuare una difettosa trappola del fuorigioco che permette a Ngonge di presentarsi da solo davanti a Rui Patricio freddandolo. Nella ripresa è inutile la prima rete in Serie A di Auoar, la Roma esce sconfitta e chiude il secondo match del campionato 2023/24 con un solo punto in classifica.

Argomenti