Vai al contenuto

Pioli: “Male in difesa, l’espulsione ci ha creato delle difficoltà”

Pioli: “Male in difesa, l’espulsione ci ha creato delle difficoltà”

Il tecnico rossonero Stefano Pioli ha commentato la sconfitta rimediata dal Milan contro l’Atalanta nel match valido per la quindicesima giornata di Serie A. Un gol di tacco di Muriel nel recupero ha condannato i rossoneri alla sconfitta. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Ancora Gatti-gol: la Juventus taglia fuori il Napoli

Leggi anche: Il Real ripiomba su Mbappé. Haaland piano B

Pioli dalla panchina
Stefano Pioli contesta la decisione dell’arbitro a San Siro (Photo by Claudio Villa/AC Milan via Getty Images)

Intervenuto ai microfoni di Dazn, Stefano Pioli ha commentato la sconfitta rimediata dal Milan per 3-2 contro l’Atalanta. Le dichiarazioni del tecnico rossonero:

In parità numerica sembrava che ne avessimo di più. Avevamo ripreso 2 volte il risultato. L’espulsione ci ha creato delle difficoltà, ma dobbiamo essere più lucidi. Abbiamo fatto errori che ci sono costati tanto. Quando si prendono 3 gol vuol dire che in fase difensiva non abbiamo lavorato bene. Non siamo stati pronti e scaltri nel cercare di prendere gli inserimenti dei giocatori dell’Atalanta. Abbiamo giocato una partita giusta e con intensità: dovevamo portarla a casa con un risultato positivo”.

Sul risultato

Pioli ha dichiarato che se la partita fosse terminata 2-2, secondo lui, si sarebbe parlato di molte cose positive. Ha espresso il desiderio di ottenere un risultato diverso per dare continuità e ha riconosciuto che non esserci riusciti richiede una valutazione approfondita da parte della squadra.

Nonostante siano rimasti competitivi, ha notato che i loro avversari sono stati più efficaci dentro l’area di rigore. Sulla possibilità di far giocare insieme Jovic e Giroud, ha affermato che è fattibile, anche se sarebbe necessario modificare il centrocampo. Riguardo a Leao, ha indicato che dovrebbe essere pronto per giocare, ma l’evoluzione nei prossimi giorni sarà fondamentale. La squadra ora si concentra sull’Europa.

Tante assenze

Il tecnico rossonero ha infine osservato che, nonostante le assenze, la squadra ha disputato la partita, concentrando gli sforzi soprattutto nel primo tempo, ma senza riuscire a concretizzare le opportunità. Nel secondo tempo, ha notato alcune ingenuità che la squadra non può permettersi di commettere.

Leggi anche: Gattuso “attacca” un proprio giocatore: tutto uno scherzo

Argomenti