Vai al contenuto

Messina da record, il capolavoro Olimpia è suo

Messina da record, il capolavoro Olimpia è suo

Ettore Messina mette in bacheca l’ennesimo trofeo della carriera. L’Olimpia ringrazia e raggiunge la terza stella

Un grande allenatore è in grado di rivoluzionare una squadra: Ettore Messina lo ha fatto diverse volte in carriera, l’ultima proprio ieri portando una squadra a vincere il trentesimo scudetto in Italia. L’Olimpia ora può vantare un record unico, con tanto di ringraziamento all’artefice di questo storico successo. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: NBA Draft 2023, le scelte: Wembanyama alla 1 va agli Spurs

Leggi anche: Nikola Mirotic e Olimpia Milano, matrimonio a sorpresa in arrivo?

GettyImages 1500068844 1 1024x683
MILAN, ITALY – JUNE 19: Johannes Voigtmann #77 of EA7 Emporio Armani Milan and Nicolò Melli #9 of EA7 Emporio Armani Milan in action during Game 5 of the Playoff Final of LBA Lega Basket Serie A Playoffs between EA7 Emporio Armani Olimpia Milano and Virtus Segafredo Bologna at Mediolanum Forum on June 19, 2023 in Milan, Italy. (Photo by Roberto Finizio/Getty Images)

Messina intrappola Scariolo

Una vittoria storica, quella conquistata dall’Olimpia Milano. Una vittoria che vale la terza stella per la squadra posseduta da mister Giorgio Armani. E’ la prima società italiana nella storia a raggiungere questo traguardo. La squadra di Messina ha dominato la Virtus Bologna nella decisiva gara 7, senza mai mettere in discussione la vittoria. Guidata da Datome, eletto MVP della Finale con 16 punti, Milano ha preso subito il controllo del match e non ha mai lasciato scampo all’avversario.

Scariolo ha dovuto fare i conti con una serata poco fortunata al tiro da parte dei suoi migliori giocatori, incluso l’assenza di punti da parte di Belinelli. La sua squadra non è riuscita a superare la soglia dei 10 punti sia nel primo che nel terzo quarto. Nel quarto periodo, le triple di Baron hanno concluso lo spettacolo. Si tratta del quinto titolo della gestione Armani.

Una bacheca da primo della classe

Una gara con pochi sbalzi di ritmo e, sorprendentemente, poche sorprese. Olimpia Milano – Virtus Bologna ha assegnato un risultato giusto senza lasciare spazio a molte interpretazioni. I padroni di casa sono partiti subito forte e hanno chiuso il primo quarto avanti 21-9. Un parziale che ha inevitabilmente indirizzato l’inerzia della gara. Per il proseguo della partita, a Datome e compagni è bastato conservare il margine di vantaggio.

Si tratta del quinto Scudetto della gestione Armani, il secondo consecutivo. Delusione Belinelli in casa Virtus: era stato uno dei migliori fino a gara 7, salvo poi totalizzare 0 punti ieri. 10 punti per Teodosic e 13 per Shengelia. Messina vince il sesto scudetto italiano, ai quali vanno aggiunti sei campionati russi e ben 9 coppe Italia. Una serie di conquiste in Nazionale, ma soprattutto quattro Euroleghe che lo rendono uno dei più titolati al mondo.