Vai al contenuto

Nuovo virus natalizio, fate attenzione a questi sintomi: è boom di contagi

Nuovo virus natalizio, fate attenzione a questi sintomi: è boom di contagi

Un nuovo virus sta allarmando la popolazione europea. Secondo gli ultimi aggiornamenti, il virus si starebbe diffondendo molto rapidamente. Non si tratta di Covid-19, anche se inizialmente i sintomi possono apparire gli stessi. Il Servizio Sanitario Nazionale Britannico ha raccomandato la consultazione medica in caso di sintomi gravi, specialmente per i neonati o in gravidanza. Di che virus si tratta? (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Gino Cecchettin, Cruciani lo vede e perde il controllo: cos’ha detto

Leggi anche: Offende arbitro citando Giulia Cecchettin, finisce malissimo per lui: ecco cos’è successo

nuovo virus 683x1024

Nuovo virus influenzale, boom di casi nel Regno Unito

Un nuovo virus si sta diffondendo molto velocemente nel Regno Unito. I sintomi appaiono simili a quelli del Covid-19 ma si tratta di un virus influenzale più insidioso di quelli che d’inverno ci colpiscono solitamente durante il periodo invernale. La mappa delle aree colpite dall’infezione mostra un aumento significativo dei casi nelle zone di Hackney, nel quartiere londinese, seguito da altre città come Wirral, Leeds e Birmingham. Quali sono i sintomi a cui prestare attenzione? (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Stangata Rc auto: ecco chi dovrà pagare di più a Gennaio e perché

Leggi anche: Pandoro e Panettone, ecco la classifica dei migliori: quale c’è al primo posto

tosse 683x1024
febbre 2 683x1024

Nuovo virus “natalizio”: attenzione a questi sintomi

I sintomi più comuni sono tosseraffreddore e mal di testa. Tuttavia, nei casi più gravi, la tosse più durare fino a tre mesi: in questo caso si parla di pertosse. Nel Regno Unito, l’incidenza della pertosse, conosciuta anche come tosse dei 100 giorni, sta rapidamente aumentando, con oltre 1.100 casi segnalati, fa sapere leggo. La pertosse può essere inizialmente confusa con un raffreddore a causa di sintomi come mal di gola e naso che cola, ma può progredire in tosse persistente che può durare fino a tre mesi. Gli esperti avvertono che può portare a gravi complicazioni come polmonite, danni cerebrali e, in casi estremi, persino alla morte. È importante dunque consultare un medico in caso di tosse persistente.