x

x

Vai al contenuto

Manchester City-Copenaghen 3-1: Guardiola passa il turno

Manchester City-Copenaghen 3-1: Guardiola passa il turno

I goal del Manchester City sono stati segnati da Haaland al minuto 45′ + 3′, Álvarez al minuto 9′ e Akanji al minuto 5′.
Il goal del FC København è stato segnato da Elyounoussi al minuto 29′.
Il FC København ha ricevuto due cartellini gialli, uno a Cornelius all’84’ e uno a Mattsson al 90′.

Leggi anche: Il Real ripiomba su Mbappé. Haaland piano B

Leggi anche: Copenaghen-Manchester City 1-3: un passo nei quarti per Guardiola

Le formazioni della gara

La partita si è giocata allo stadio del Manchester City e le due squadre hanno schierato in campo rispettivamente: Ederson – Dias, Akanji, Gvardiol – Álvarez, Bobb, Nunes, Lewis, Rodri, Kovacic – Haaland per il Manchester City. Grabara – McKenna, Diks, Vavro – Ankersen, Jelert, Clem, Elyounoussi – Óskarsson, Froholdt, Achouri per l’FC Copenaghen.

I migliori momenti della partita tra Manchester City e FC København

Il Manchester City domina il primo tempo contro l’FC København, segnando quattro gol e subendone solo uno. La partita inizia con un ritmo serrato e, al quarto minuto, Akanji porta in vantaggio i padroni di casa con un potente tiro dalla distanza. Quattro minuti dopo, Álvarez raddoppia per il City con un preciso colpo di testa su cross di De Bruyne. Il Copenaghen non si arrende e, al 28′, Elyounoussi accorcia le distanze con un tiro da fuori area. Ma il City riprende subito il controllo del gioco e, al 47′, Haaland segna il quarto gol per i Citizens con un’azione personale. Il primo tempo si conclude senza minuti di recupero e senza sostituzioni. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Pep Guardiola
Pep Guardiola durante Manchester City-Newcastle. (Photo by James Gill – Danehouse/Getty Images)

La ripresa inizia con il Manchester City che sostituisce Rodri con Gómez. Subito dopo, Haaland tenta di sorprendere il portiere avversario con un tiro in porta. La partita si accende e Achouri commette fallo, concedendo una punizione al City. Gómez si incarica del tiro, ma non riesce a segnare. Il Copenaghen effettua tre sostituzioni contemporaneamente: Bardghji e Mattsson entrano in campo al posto di Achouri e Froholdt, mentre Jelert sostituisce Clem. Il City risponde con un’altra sostituzione: Dias lascia il campo a Stones.

La partita diventa più intensa e Mattsson tenta di segnare per il Copenaghen, ma il suo tiro viene respinto. Poco dopo, Cornelius e Højlund entrano in campo per sostituire Óskarsson. Nunes si infortuna e viene sostituito da Hamilton. McKenna ci prova per il Copenaghen, ma il suo tiro non va a buon fine. Mattsson tenta nuovamente di segnare, ma questa volta il suo tiro viene bloccato. Cornelius commette fallo e viene ammonito. Haaland lascia il campo per Wright. Meling commette fallo e Ankersen tenta di segnare, ma il suo tiro viene respinto. Mattsson riceve un cartellino giallo per fallo. Hamilton e Lewis tentano di segnare per il City, ma i loro tiri vengono respinti. Elyounoussi ci prova per il Copenaghen, ma anche il suo tiro non va a buon fine.
La partita termina con la vittoria del Manchester City per 3 a 1 sul Copenaghen.

I prossimi appuntamenti di Manchester City e il Copenaghen

FC Copenaghen
– Giocherà il 10 marzo contro il Lyngby in casa in campionato
– Giocherà il 17 marzo contro l’OB in trasferta in campionato

Manchester City
– Giocherà il 10 marzo contro il Liverpool in trasferta in Premier League
– Giocherà il 16 marzo contro il Newcastle in casa in FA Cup
– Giocherà il 31 marzo contro il Brighton in casa in Premier League

Haaland e Gómez trascinano il City

Haaland, Álvarez e Elyounoussi sono i marcatori della partita di UEFA Champions League tra Manchester City e FC Copenaghen. Haaland, capocannoniere della competizione con 6 reti, ha segnato il suo quarto gol in questa edizione della Champions League, portando il suo totale in carriera a 28 gol in 23 partite. Álvarez, che ha segnato il suo terzo gol in Champions League, ha raggiunto quota 5 reti in questa stagione. Elyounoussi, invece, ha segnato il suo secondo gol in Champions League, portando il suo totale in carriera a 16 gol in 47 partite.