Vai al contenuto

Luciano Spalletti: “Devo dire una cosa su Giulia Tramontano”

Luciano Spalletti: “Devo dire una cosa su Giulia Tramontano”

Avrà luogo oggi, domenica 4 giugno 2023, l’ultima di campionato. Alle 18.30 la Sampdoria sfiderà in Napoli al Maradona. Per l’allenatore degli azzurri, Luciano Spalletti, si tratta dell’ultima partita. Spalletti ha confermato che con la stagione termina anche il suo impegno sulla panchina del Napoli, dopo aver portato la squadra ad una vittoria indimenticabile. Durante la conferenza stampa carica di emozione, l’allenatore non poteva non parlare di Giulia Tramontano, la ragazza napoletana incinta uccisa dal fidanzato. L’orribile delitto ha sconvolto l’Italia intera: cosa ha detto su di lei Spalletti? (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Alessandro Impagnatiello, arriva la confessione: perchè ha ucciso Giulia

Leggi anche: Giulia Tramontano, è orrore dopo la morte: cos’è successo

giulia 200x300

Luciano Spalletti, cosa ha detto su Giulia Tramontano

Giulia Tramontano è stata uccisa lo scorso sabato, 27 maggio 2023, per mano del fidanzato, Alessandro Impagnatiello. Il 30enne ha denunciato la scomparsa della compagna domenica ma quando ha capito che in qualche modo gli inquirenti lo avrebbero incastrato, ha confessato l’omicidio lo scorso giovedì. Alessandro ha ucciso la sua fidanzata incinta al settimo mese nel loro appartamento accoltellandola. Poi ha tentato di bruciare il corpo e non riuscendoci, lo ha nascosto non lontano da casa. Una vicenda choc della quale Spalletti non poteva fare a meno di parlare visto che Giulia era nata e cresciuta a Sant’Antimo, comune in provincia di Napoli. Proprio lì risiede ancora la sua famiglia mentre lei da cinque anni si era trasferita nel Milanese. Giulia aveva un legame stretto con il suo paese natale. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Giulia Tramontano, la scoperta choc dei carabinieri sul fidanzato

Leggi anche: Giulia Tramontano, chi è il fidanzato e assassino Alessandro Impagnatiello

giulia tramontano morta 200x300

Le parole di Spalletti su Giulia

“Lei era molto tifosa del Napoli. Gli uomini che uccidono una donna confessano la loro vigliaccheria. Con la sua malvagità ha cancellato una storia che meritava di essere vissuta. Immaginiamo la mamma e il figlio andare al Maradona, saranno con noi allo stadio. Chi pensa di risolvere le cose con la violenza è un perdente senza futuro”, ha concluso l’allenatore del Napoli, denunciando l’orribile gesto commesso sulla donna, come riporta fanpage.it. (Continua dopo le foto)

alessandro impagnatiello chi e assassino 200x300

Sant’Antimo ricorda Giulia

Il prossimo mercoledì 7 giugno 2023 a Sant’Antimo si svolgerà la cerimonia di addio a Giulia, che aveva ancora legami molto stretti con il paese di origine. Nel paese sarà proclamato il lutto cittadino nel giorno delle esequie: tutte le feste e le iniziative sono state annullate in segno di vicinanza e lutto.