Vai al contenuto

Bimba di 3 anni viene lanciata nel vuoto dal compagno della madre: il motivo è folle

Bimba di 3 anni viene lanciata nel vuoto dal compagno della madre: il motivo è folle

Bimba lanciata nel vuoto. Una bambina di appena tre anni è stata lanciata nel vuoto dal compagno della madre. Il motivo è veramente assurdo ed ha fatto rabbrividire tutto. A raccontare cos’è successo è proprio la madre della bambina. L’uomo adesso è accusato di omicidio dal pm della Procura di Torino. Per lui è stata chiesta la pena all’ergastolo. (Continua…)

Leggi anche: Incidente choc: morti 5 giovanissimi tra i 18 e 19 anni

Leggi anche: Si siede sul wc ma accade l’impensabile: choc in Italia

compagno madre fatima 768x1024

Bimba lanciata nel vuoto

Una bimba di tre anni, Fatima, è stata lanciata nel vuoto dal compagno della madre, Mohssine Azhar, marocchino di 32 anni. È stata la madre della piccola a raccontare quanto avvenuto: “Ho accompagnato Fatima a casa di Mohssine perché lei voleva dargli il bacino della buonanotte. Lui era fuori di testa, sembrava il diavolo. Mi ha strappato la bambina dalle braccia e l’ha lanciata come un pallone“. L’uomo avrebbe anche pestato e minacciato la compagna. (Continua…)

Leggi anche: Terremoto in Italia, panico e gente in strada: la zona colpita

Leggi anche: Meteo, la pessima notizia per gli italiani: cosa sta per succedere

carabinieri 3 768x1024

Bimba lanciata nel vuoto: il motivo è assurdo

Il motivo che avrebbe spinto Mohssine Azhar, marocchino di 32 anni, a lanciare nel vuoto Fatima, bimba di appena 3 anni, è veramente assurdo. Come si può leggere dalla ricostruzione del pm nella requisitoria, l’uomo “ha usato Fatima come un oggetto per punire la madre che lo stava infastidendo. Non uccido te, ma uccido tua figlia”. Mohssine, dunque, avrebbe lanciato la piccola dal ballatoio del quinto piano per ripicca contro la sua compagna. (Continua…)

carabinieri 2 1 768x1024

Bimba lanciata nel vuoto: chiesto l’ergastolo

È stata la madre della bambina a raccontare quanto accaduto quella maledetta sera. La donna, che ha subito violenze fisiche e psicologiche dall’uomo, in un primo momento ha difeso il compagno, definendo la caduta come un tragico incidente mentre i due stavano giocando, poi ha ritrattato tutto ed ha spiegato come sono realmente andati i fatti.

Il pm ha chiesto l’ergastolo per l’uomo ed ha poi ribadito: “Quanto è successo può sembrare inaccettabile perché una cosa tanto turpe può farla solo un mostro, non una persona normale: gettare una bimba di 3 anni nel vuoto per stizza, per fare uno sgarbo a una donna noiosa che stava dando fastidio“.