x

x

Vai al contenuto

Bambina scomparsa a Firenze, l’annuncio choc sui social: “Sono con lei”

Bambina scomparsa a Firenze, l’annuncio choc sui social: “Sono con lei”

Proseguono le ricerche della bambina scomparsa a Firenze sabato scorso. Al momento, però, Kata non è stata ritrovata. Ieri sono stati ascoltati separatamente i due genitori. Nello stesso momento, però, è stato pubblicato un annuncio sui social che ha lasciato tutti a bocca aperta. Un utente dichiarava di essere con lei. (Continua…)

Leggi anche: Bimba scomparsa, arriva lo stop ufficiale alle ricerche: cos’è successo

Leggi anche: Bimba scomparsa, il folle gesto della madre sconvolge l’Italia intera

La scomparsa di Kata

Kata, bambina di cinque anni, è scomparsa a Firenze, nel quartiere Novoli, sabato pomeriggio. La piccola abitava insieme alla sua famiglia nell’ex hotel Astor, immobile occupato da un centinaio di persone in gran parte rumene e peruviane. Quando è scomparsa, Kata era sotto la tutela di uno zio, che si è distratto un attimo e quando ha iniziato a cercarla non l’ha più vista.

La bambina stava giocando insieme ad alcuni coetanei. È probabile, dunque, che si sia allontanata volontariamente o che sia stata presa da alcuni adulti. Gli inquirenti, che sono sulle sue tracce, non escludono alcuna pista. Si va dal racket sulle case occupate fino alla vendetta nei confronti della famiglia di Kata. Dolore immane per i genitori, che hanno provato entrambi a togliersi la vita. (Continua…)

Leggi anche: Kata, la bimba scomparsa: l’annuncio choc della famiglia

Leggi anche: Bimba scomparsa in Italia, il terribile gesto del papà dopo la sua scomparsa

Kata Germania: l’annuncio sui social

Ieri è arrivato un annuncio su Kata che ha lasciato tutti a bocca aperta. Un utente su Facebook ha pubblicato un post (poi cancellato) in cui annunciava di essere con la bambina in Germania. “Sono con lei ora in Germania. Se hai bisogno scrivimi in privato“, questo l’annuncio apparso tra i commenti di una diretta video della manifestazione a Piazza Duomo a Firenze per chiedere la liberazione di Kata. Il commento è stato poi cancellato e adesso le autorità stanno indagando per capire se il commento fosse attendibile. (Continua…)

I genitori ascoltati separatamente

Ieri, i genitori di Kata sono stati ascoltati separatamente dagli inquirenti negli uffici della Procura di Firenze. Prima è toccato al padre, Miguel Angel Ramon Chicllo Romero, poi, nel tardo pomeriggio di oggi è stata interrogata anche la mamma, Kathrina Alvarez. Il papà della bambina è convinto che sia stata rapita: “È stato tutto pianificato“. “Aiutateci a ritrovare nostra figlia, non smettiamo di ripeterlo”, hanno poi lanciato un appello uscendo dalla procura.