x

x

Vai al contenuto

Verso Italia-Ucraina: la probabile formazione azzurra

Verso Italia-Ucraina: la probabile formazione azzurra

L’Italia di Luciani Spalletti scenderà in campo domani sera (lunedì 20 novembre) contro l’Ucraina nell’ultimo e decisivo match delle qualificazioni a Euro 2024. Agli azzurri basta un pareggio per chiudere il conto. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Quagliarella annuncia il ritiro dal calcio: “Sono in condizioni fisiche inaccettabili”

Leggi anche: GP Las Vegas: vince Verstappen, Leclerc secondo con una prodezza

Spalletti con l'Italia
Luciano Spalletti dirige gli allenamenti degli Azzurri (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Domani sera a Leverkusen Italia e Ucraina si affronteranno in campo neutro nell’ultimo e decisivo match del discorso qualificazioni Euro 2024. Agli azzurri basterà un pareggio per raggiungere l’obiettivo, ma gli uomini di Spalletti scenderanno in campo per assicurarsi la vittoria, che permetterebbe di avere la certezza di non finire in quarta fascia e rischiare un girone durissimo.

La probabile formazione

Non ci saranno notevoli cambiamenti in vista della prossima partita dell’Italia. Spalletti ha l’intenzione di mantenere la sua consolidata formazione 4-3-3, con Acerbi e Gatti pronti fin dall’inizio al centro della retroguardia, affiancati da Di Lorenzo e Dimarco sulle fasce. Il centrocampo vedrà Barella, Jorginho e Frattesi confermati come trio centrale, mentre in attacco il tridente sarà composto da Berardi, Raspadori e Chiesa.

Ucraina (4-2-3-1): Trubin; Konoplya, Zabarnyi, Matvienko, Mykolenko; Stepanenko, Zinchenko; Yarmolenko, Tsygankov, Mudryk; Yaremchuk

Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Acerbi, Gatti, Dimarco; Barella, Jorginho, Frattesi; Berardi, Raspadori, Chiesa

Gli scenari

Con una vittoria gli azzurri salirebbero a quota 16 punti in classifica: sarebbe terza fascia garantita. In questo caso gli avversari sarebbero comunque ostici (una tra Germania, Portogallo, Inghilterra, Spagna, Francia e, probabilmente, Belgio presenti in prima fascia).

Con un pareggio invece la Nazionale non riuscirebbe a garantirsi la terza fascia: in questo caso il rischio quarta fascia sarebbe concreto (con tutti gli svantaggi che ne conseguono). In caso di sconfitta il futuro sarebbero i playoff: a oggi l’Italia prenderebbe l’Estonia, mentre la Polonia il Galles. Con anche la Croazia coinvolta allora sarebbe Croazia-Estonia e Italia-Polonia, poi le due vincenti in finale.

Argomenti