x

x

Vai al contenuto

Cagliari-Napoli 1-1: Luvumbo pareggia Osimhen

Luvumbo

La partita tra Cagliari e Napoli si è conclusa con un pareggio per 1-1. A sbloccarla è stato Osimhen al 66′, Luvumbo del Cagliari ha segnato il pareggio al 96′.. Il Cagliari ha ricevuto quattro cartellini gialli, mentre il Napoli ne ha ricevuto uno. Non ci sono stati cartellini rossi.

Leggi anche: Napoli-Barcellona 1-1: Osimhen non basta

Leggi anche: Udinese-Cagliari 1-1: in gol Zemura e Gaetano

Il tabellino della partita

La partita di calcio si è giocata all’Unipol Domus di Cagliari. Il Cagliari (4-3-1-2) schiera Scuffet in porta; Nandez, Mina, Dossena e Augello in difesa; Deiola, Makoumbou, Jankto e Gaetano a centrocampo; Luvumbo e Lapadula in attacco. Il Napoli (4-3-3) risponde con Meret tra i pali; Mazzocchi, Rrahmani, Juan Jesus e Olivera in difesa; Anguissa, Lobotka e Zielinski a centrocampo; Raspadori, Osimhen e Kvaratskhelia in attacco. La partita è stata diretta dall’arbitro Luca Pairetto della sezione di Torino.

Momenti clou dello scontro tra Cagliari e Napoli

Il primo tempo della partita tra Cagliari e Napoli è stato ricco di emozioni e occasioni da gol. Al 1′, Lapadula viene travolto da Juan Jesus e il Cagliari ottiene un calcio di punizione. Al 15′, Luvumbo crossa al centro per Jankto che colpisce di testa ma mette sul fondo. Due minuti dopo, Makoumbou viene steso da Kvaratskhelia e il Cagliari ottiene un altro calcio di punizione. Sugli sviluppi della punizione, c’è una deviazione e un calcio d’angolo per i padroni di casa. Al 22′, cross interessante dalla sinistra da parte di Luvumbo, con una doppia deviazione della difesa del Napoli che devia la traiettoria in calcio d’angolo. Al 24′, cross dalla trequarti di sinistra da parte di Makoumbou verso il secondo palo dove Lapadula colpisce di testa verso la porta: Meret si allunga e la blocca. Al 34′, viene annullato il gol del Cagliari per fuorigioco di Lapadula. Due minuti dopo, Lapadula riceve un cartellino giallo per sbracciata nei confronti di Juan Jesus. Al 42′, Luvumbo mette incredibilmente a lato a porta vuota dopo uno scontro tra Meret e Juan Jesus. Il primo tempo si conclude con 4 minuti di recupero e nessuna sostituzione effettuata. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Osimhen problemi addominali: salta la partenza con la Nigeria.

La ripresa inizia con un colpo di scena: Luvumbo del Cagliari riceve il secondo cartellino giallo e viene espulso al 48′, lasciando la sua squadra in inferiorità numerica. Il Napoli ne approfitta e passa in vantaggio al 65′ con una rete di Osimhen, che però si divora due gol a porta vuota colpendo il palo due volte consecutive al 67′. La partita si fa tesa e Nandez del Cagliari riceve un cartellino giallo al 68′. Pavoletti è costretto ad abbandonare il campo per infortunio al 75′, sostituito da Petagna. Al 77′ Osimhen subisce fallo in area di rigore da Dossena, ma il rigore non viene assegnato. Nel frattempo, il Napoli effettua alcune sostituzioni: Politano entra al posto di Kvaratskhelia al 73′, Cajuste sostituisce Zieliński al 78′ e Lindstrøm prende il posto di Raspadori al 79′. Simeone entra in campo al posto di Osimhen all’84’ e Mazzocchi viene sostituito da Østigård all’85’. Il Cagliari non si arrende e Deiola riceve un cartellino giallo all’86’. Olivera del Napoli riceve a sua volta un cartellino giallo al 90′. Proprio allo scadere, al 96′, Luvumbo segna il gol del pareggio per il Cagliari, regalando alla squadra di casa un punto insperato. L’arbitro concede 6 minuti di extra time, ma non ci sono ulteriori emozioni e la partita si conclude con un pareggio per 1-1 tra Cagliari e Napoli.

I prossimi appuntamenti di Cagliari e Napoli

Il Cagliari è rimasto diciannovesimo in classifica, mentre il Napoli è rimasto nono.

Prossime partite del Napoli:
– 28 febbraio contro il Sassuolo a Reggio Emilia (Serie A)
– 3 marzo contro la Juventus a Napoli (Serie A)
– 8 marzo contro il Torino a Napoli (Serie A)


Prossime partite del Cagliari:
– 3 marzo contro l’Empoli a Empoli (Serie A)
– 9 marzo contro la Salernitana a Cagliari (Serie A)
– 16 marzo contro il Monza a Monza (Serie A)

Argomenti