Vai al contenuto

Pallone d’Oro, cambiano le regole: ora c’è anche la UEFA

Pallone d’Oro, cambiano le regole: ora c’è anche la UEFA

La modalità di votazione per il Pallone d’Oro è destinata a cambiare nelle prossime edizioni. A smuovere tutto potrebbero essere state le polemiche per la vittoria di Lionel Messi.

Cambiamenti per il Pallone d’Oro

Grandi cambiamenti in vista per quanto riguarda il Pallone d’Oro. La UEFA e Groupe Amaury hanno siglato un accordo a partire dal prossimo anno per quanto riguarda l’assegnazione del prestigioso premio. Il gruppo francese, che possiede tra le altre cose France Football, ha accolto favorevolmente l’offerta della Federazione europea per firmare una partnership insieme. L’obiettivo è dare ancora più visibilità alla premiazione e aumentare la collaborazione tra le parti. Il presidente UEFA dovrà gestire tutta la parte commerciale nonché l’organizzazione della serata della premiazione. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Pogba, la squalifica può essere dimezzata: la situazione

Leggi anche: Samardzic re dei dribbling in Serie A: a gennaio c’è la Juve

Leo Messi
Lionel Messi esulta dopo aver segnato un gol in Argentina-Ecuador. (Photo by Daniel Jayo/Getty Images)

Le polemiche di quest’anno

Probabilmente sulla novità ha influito anche la polemica per la vittoria di Lionel Messi, vincitore anche del Mondiale in Qatar. Molti ritenevano Erling Haaland il più meritevole, per vaer conquistato contemporaneamente Scarpa d’Oro e il Treble con il Manchester City. Sui social anche lo stesso Cristiano Ronaldo ha fatto ironia sull’ottavo trofeo individuale della Pulce. Tuttavia la votazione rimarrà in mano a France Football, secondo le consuete modalità. Verranno introdotti invece due nuovi premi, per il miglior allenatore e la migliore allenatrice.(CONTINUA DOPO LA FOTO)

Haaland
Erling Haaland del Manchester City festeggia dopo aver segnato il secondo gol della squadra durante la partita di Premier League tra Manchester United e Manchester City all’Old Trafford il 29 ottobre 2023 a Manchester, Inghilterra. (Foto di Catherine Ivill/Getty Images)

Confermati anche tutti gli altri riconoscimenti, ovvero il Kopa, il Muller, lo Yashin e il Socrates, oltre a quelli di collettivo, per il maschile e il femminile. “Insieme, la UEFA e il Groupe Amaury mirano a migliorare la statura e la portata globale del Pallone d’Oro , promuovendo allo stesso tempo un senso di unità e collaborazione all’interno della comunità calcistica” recita il comunicato ufficiale congiunto nella giornata di oggi.

Leggi anche: Il Milan si ricompatta: Pioli invita tutti a cena

Argomenti