Vai al contenuto

Italia-Ucraina 2-1: prima vittoria per Spalletti

Italia-Ucraina 2-1: prima vittoria per Spalletti

L’Italia ha sconfitto l’Ucraina per 2-1 nella sesta giornata del gruppo C delle qualificazioni a Euro 2024, conquistando il primo successo con Luciano Spalletti come ct azzurro. Il mattatore della partita è stato Davide Frattesi, autore di due gol che hanno permesso agli Azzurri di raggiungere il secondo posto in classifica a pari punti con gli stessi ucraini e con la Macedonia del Nord, ma con una partita in meno.

Leggi anche: Spalletti rivoluziona l’Italia: come cambierà contro l’Ucraina

Leggi anche: Euro 2024, cosa deve fare l’Italia per qualificarsi

La partita

La partita, disputata a San Siro davanti a circa 55 mila tifosi, ha visto l’Italia iniziare bene e trovare il vantaggio al 18’ con un gran tiro di Frattesi da fuori area che si è insaccato spedendo il pallone sotto la traversa. L’Ucraina ha reagito colpendo il palo con una inzuccata di Dovbyk. Nel secondo tempo arriva il raddoppio azzurro ancora con Frattesi bravo a sfruttare l’assist di Zaniolo e superare Bushchan con un diagonale preciso al minuto 54′. L’Ucraina non si è arresa e ha ridotto il gap al 65’ con un rigore realizzato da Zinchenko, assegnato per un fallo di mano di Scalvini in area. Negli ultimi minuti, l’Italia ha subito la pressione ucraina riuscendo tuttavia a difendere il vantaggio senza grossi patemi. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Spalletti in Nazionale
Luciano Spalletti alla prima a San Siro da Ct dell’Italia. L’allenatore azzurro ha vinto la sua prima gara con l’Ucraina per 2-1

La prestazione dell’Italia

L’Italia ha offerto una prestazione discreta, soprattutto nel primo tempo, con alcune novità di formazione rispetto alla sfida con la Macedonia: Spalletti ha infatti schierato Raspadori come centravanti al posto di Immobile, Zaniolo e Zaccagni come esterni d’attacco, Locatelli come regista al posto di Cristante e Frattesi come mezzala al posto dell’infortunato Tonali, una scelta azzeccata quest’ultima vista la doppietta decisiva siglata dal neo-interista. Anche Zaniolo ha disputato una buona gara mettendo a referto un assist, mentre Raspadori non è stato molto servito dai compagni. In difesa, Scalvini ha sostituito Mancini.

La situazione nel girone C

L’Italia si porta così a sette punti nel girone C, a sei lunghezze dall’Inghilterra capolista, ma con una partita in meno. La prossima sfida sarà contro Malta il 14 ottobre, mentre l’Ucraina affronterà la Macedonia del Nord. Gli Azzurri dovranno continuare a vincere per sperare nella qualificazione diretta alla fase finale dell’Europeo.

Argomenti