x

x

Vai al contenuto

Inter-Acerbi, addio possibile: chi al suo posto per la difesa nerazzurra

Inter-Acerbi, addio possibile: chi al suo posto per la difesa nerazzurra

Inter-Acerbi addio possibile dopo la brutta vicenda Juan Jesus e nonostante il proscioglimento (per mancanza di prove) da parte del giudice federale. Secondo alcuni retroscena, rilanciati dall’edizione odierna di Tuttosport, la società sarebbe irritata per come Acerbi sta gestendo il “dopo sentenza”.

“Inter sempre più infastidita dal caso razzismo e da come il difensore lo ha gestito, disattendendo le richieste della società”, si legge sul quotidiano sportivo. Lunedì sera il centrale giocherà titolare, poi si capirà quale potrà essere il futuro del calciatore: “L’assoluzione per mancanza di prove non ha cancellato ovviamente tutti i dubbi. E l’Inter, in virtù anche dell’età, sta valutando di intervenire comunque in estate nel reparto dei centrali difensivi”.

Chi dunque al posto di Acerbi se le strade dell’Inter e del maturo difensore centrale dovessero separarsi? Secondo Tuttosport i nomi in cima alla lista dei dirigenti nerazzurri sono due: il primo nome sul taccuino è Per Schuurs, il 24enne centrale olandese in forza al Torino. Schuurs era già stato identificato nella scorsa sessione di calciomercato come l’erede naturale di Milan Skriniar. Nonostante un infortunio, il presidente del Torino, Urbano Cairo, potrebbe però richiedere almeno 25 milioni di euro per il suo trasferimento, una valutazione considerata alta dal club di Viale della Liberazione.

Un altro profilo che sarà valutato è quello di Jaka Bijol: il gigante di 25 anni dell’Udinese, sarà valutato, ma il giocatore attira anche l’interesse della Roma. Ci sono alternative, ma naturalmente prima di tutto occorre valutare il futuro di Acerbi. Tuttavia, una serie di fattori, oltre all’episodio in questione, sembrano convergere in una sola direzione: quella dell’addio tra le parti.

Argomenti