Vai al contenuto

Ibrahimovic lascia Miami: oggi presente a Milanello

Ibrahimovic lascia Miami: oggi presente a Milanello

Zlatan Ibrahimovic ha lasciato Miami ed oggi è tornato a farsi vedere a Milanello dove si è intrattenuto con allenatore ed ex compagni per diverse ore. Il centravanti svedese ha assistito all’intera sessione di allenamento dedicandosi anche a colloqui provati e collettivi con diversi gruppi di giocatori. Il nuovo ruolo di superconsulente di Red Bird è ritagliato su misura per Ibra che si divide tra attività imprenditoriali e campo.

Leggi anche: Primo giorno di Ibrahimovic a Milanello nel nuovo ruolo: il racconto

Leggi anche: Milan, buone notizie da Leao: lesione guarita

Tra i giocatori maggiormente coinvolti da Ibra c’è stato ovviamente Rafael Leao ma anche Luka Jovic, vero mattatore dell’ultimo mese rossonero con ben cinque gol segnati in sei gare disputate. L’attaccante serbo è l’unico giocatore di Serie A ad aver segnato da dicembre ad oggi in tutte le competizioni e si candida sempre più marcatamente per una maglia da titolare anche nella sfida in programma questo weekend ad Empoli. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Matteo Gabbia
Matteo Gabbia durante il riscaldamento prima di Milan-Inter. (Photo by Marcio Machado/Eurasia Sport Images/Getty Images)

Al suo fianco, ancora primo nelle gerarchie di Pioli, c’è ovviamente Olivier Giroud che ha diviso con Ibrahimovic il reparto d’attacco del Milan nelle ultime stagioni riuscendo anche a portare il Diavolo a vincere il proprio diciottesimo Scudetto. Un affare tra bomber insomma, che insieme alla vittoria col Cagliari ha riportato armonia all’interno di Milanello.

Gabbia già a disposizione di Pioli

Per quanto concerne il mercato, per la sfida contro l’Empoli Stefano Pioli potrà contare sull’apporto del nuovo arrivato Matteo Gabbia, rientrato prematuramente dal prestito al Villarreal. Il centrale italiano si è allenato in gruppo oggi insieme a i compagni e sarà a disposizione per la sfida del Castellani dove potrebbe anche partire titolare viste le tante defezioni.

Argomenti