Vai al contenuto

Djokovic: “Sinner è stato dominante”

Djokovic: “Sinner è stato dominante”

Gesto di sportività da parte di uno dei più grandi Campioni contemporanei, quello che Nole Djokovic ha fatto al termine del match perso dopo tre ore e mezza contro Jannik Sinner in semifinale degli Australian Open: “Voglio congratularmi con Sinner per aver giocato una grande partita, un grande torneo finora. È meritatamente in finale”.

Leggi anche: Sinner, le prime parole dopo la vittoria su Djokovic

Leggi anche: Australian Open, Sinner batte Djokovic: è finale

Il fuoriclasse serbo ha ammesso di essere stato “completamente battuto” dall’altoatesino e di essere rimasto molto deluso dal livello della propria prestazione: “Immagino che questa sia una delle peggiori partite del Grande Slam”. Non un asensazione piacevole per Djokovic che però allo stesso tempo ha voluto rendere omaggio all’ottima prestazione fornita dall’italiano: “Congratulazioni a lui, era molto dominante”. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Sinner esulta
Sinner esulta dopo la vittoria ottenuta contro Djokovic in semifinale agli Australian Open

Sinner è migliorato molto

Una prestazione leggendaria da parte di Sinner che lo stesso Djokovic ha potuto ammirare da vicino: “Penso che il suo servizio sia migliorato molto e che abbia anche aumentato la velocità. Serve più veloce ora e più preciso” aggiungendo come a fare particolare impressione sia stata la calma glaciale tenuta da Sinner nel corso dell’intero match durato circa tre ore e mezza.

Djokovic ha fatto anche i complimenti all’attuale allenatore dell’altoatesino Darren Cahill, un preparatore molto esperto e che ha lavorato con ex numeri 1 al mondo “Averlo al suo fianco è molto utile anche dal punto di vista mentale”.

Argomenti