Vai al contenuto

Real Madrid, presentato Bellingham: prende la maglia di Zidane

Real Madrid, presentato Bellingham: prende la maglia di Zidane

Il Real Madrid ha ufficializzato l’acquisto di Jude Bellingham dal Borussia Dortmund. Il giocatore è stato presentato oggi in conferenza stampa

Jude Bellingham è un nuovo giocatore del Real Madrid. Uno dei più grandi talenti del calcio mondiale, centrocampista che si unisce ai blancos dal Borussia Dortmund e che arriva a Madrid dopo essere stato votato come miglior giocatore della Bundesliga 2022/23. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

GettyImages 1446755314 1200x800 1024x683
AL KHOR, QATAR – DECEMBER 04: Jude Bellingham of England celebrates after the team’s victory during the FIFA World Cup Qatar 2022 Round of 16 match between England and Senegal at Al Bayt Stadium on December 04, 2022 in Al Khor, Qatar. (Photo by Dan Mullan/Getty Images)

Bellingham Real Madrid, la presentazione

Il giocatore è stato presentato oggi in conferenza stampa come nuovo acquisto del Real Madrid. Bellingham indosserà la maglia numero 5, quella di Zidane. Un’eredità pesante da raccogliere, ma il giovanissimo talento inglese sembra avere le spalle abbastanza larghe per raccogliere il testimone. La somma spesa per l’acquisto del giocatore da partie delle Merengues ammonta a 103 milioni di euro. Si tratta del secondo investimento più costoso nella storia del Real Madrid, superato solo dall’acquisizione di Hazard per 115 milioni di euro. È il terzo acquisto che raggiunge la cifra di cento milioni di euro, insieme a Bale.

Bellingham Real Madrid, le prime parole

“Oggi arriva a Madrid uno dei migliori giocatori del mondo. Ed è qui perché lo voleva, perché ha deciso che la sua storia doveva essere legata a questo club, il migliore del mondo”, queste le parole del presidente Florentino Perez. Bellingham ha invece così dichiarato: “Ciao madridisti, volevo ringraziare tutti coloro che sono qui nel giorno più importante della mia vita. E’ il primo giorno nel più grande club del mondo. Voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno portato qui. E grazie alla mia famiglia. Infine, Hala Madrid”.