Vai al contenuto

Kata scomparsa, la vicina di casa rompe il silenzio

Kata scomparsa, la vicina di casa rompe il silenzio

Scomparsa Kata vicina di casa. Le ricerche e le indagini sulla scomparsa di Kata, bimba di appena 5 anni, procedono senza sosta, ma al momento non hanno ancora dato esito positivo. Nel frattempo, però, arriva una testimonianza importante da parte di una residente della zona che confermerebbe l’ipotesi di un rapimento della piccola. (Continua…)

Leggi anche: Kata scomparsa, il mistero del cancello a Chi l’ha Visto

Leggi anche: Bimba scomparsa, arriva lo stop ufficiale alle ricerche: cos’è successo

kata madre 1 683x1024

La scomparsa di Kata

Kata, bambina di appena 5 anni, è scomparsa nel nulla lo scorso 10 giugno dall’ex hotel Astor di Firenze, immobile occupato durante la pandemia di Covid-19 da un centinaio di persone di origini peruviane e rumene. Quando è scomparsa, Kata era sotto la tutela di uno zio, che si è distratto un attimo e l’ha persa. Kata stava giocando insieme ad altri bambini.

Al momento, gli inquirenti seguono ogni pista, in particolare quella del rapimento. Dietro questo caso, infatti, potrebbe esserci l’ombra del racket sugli alloggi abusivi oppure una vendetta trasversale. La famiglia di Kata, infatti, qualche ora prima aveva avuto una discussione con un’altra famiglia per la stanza occupata nell’ex Hotel Astor di Firenze. (Continua…)

Leggi anche: Bimba scomparsa, il folle gesto della madre sconvolge l’Italia intera

Leggi anche: Kata, la bimba scomparsa: l’annuncio choc della famiglia

scomparsa kata 768x1024

Scomparsa Kata vicina di casa rompe il silenzio

Nel corso delle indagini per la scomparsa di Kata arriva testimonianza molto importante. Una vicina di casa ha deciso di rompere il silenzio, affidando la sua testimonianza a “Mattino Cinque”, programma condotto da Federica Panicucci su Canale 5. Le sue dichiarazioni potrebbero essere molto importanti e soprattutto confermerebbe l’ipotesi di un rapimento della piccola. (Continua…)

kata 683x1024

Scomparsa Kata vicina di casa: le sue parole

Una vicina di casa della famiglia di Kata ha affidato la sua testimonianza a “Mattino 5”: “Il giorno della scomparsa di Kata ho sentito una bambina che piangeva e chiamava la mamma”. La donna ha spiegato di non essersi preoccupata in quel momento in quanto in zona vivono molti minori e c’è sempre molta confusione. “Quelle urla mi spezzavano il cuore ma sapendo che lì ci sono tanti bambini non so se fosse veramente Kata“, ha aggiunto la vicina di casa. La signora ha poi concluso: “Questa voce mi ha colpito molto rispetto agli altri bambini, era un voce disperata, ma io abito al piano terra e non ho visto nulla“.